Ora che le acque sembrano essersi momentaneamente calmate, in attesa del verdetto del tribunale che arriverà solamente dopo il GP d’Italia, cominciano ad emergere i primi commenti ufficiali da parte della Lotus Renault sui motivi della scelta di sostituire Nick Heidfeld per fare posto nelle prossime due uscite a Bruno Senna.

A prendersi le responsabilità è stato Eric Boullier, Team Principal della scuderia: “Non direi che Nick non abbia qualità, sfortunatamente non riusciva a svilupparle, innanzitutto perché è stato superato e battuto in qualifica da Vitaly (Petrov, ndr) e ciò non l’ha aiutato a sviluppare quelle qualità – ha riferito ai media – Rispetto il suo passo e la sua esperienza, ma alla fine, come Team Principal, ho dovuto vedere il quadro generale con la squadra. Il nostro team non è progredito bene, c’è una ragione tecnica però vi sono anche altri motivi dentro il team, dunque come conseguenza di questo ho dovuto rimescolare i miei piloti”.

La scelta di Senna tuttavia non convince buona parte degli addetti ai lavori, considerando i risultati della scorsa stagione all’Hispania Racing: “Bruno è stato il nostro terzo pilota e lo abbiamo testato molte volte – lo ha difeso Boullier – Il suo impegno è davvero buono ed ha un bel carattere. E la prima cosa che si fa quando si sceglie un pilota inaspettatamente è di appoggiarti sul tuo terzo pilota”.

Comunque il contratto per le prossime due gare sembra presagire un avvicendamento da Singapore in favore di Romain Grosjean, vicino al Titolo della GP2: “Penso che il 2012 sia la prossima stagione, dunque vedremo – ha cercato infine di eludere Boullier – Dobbiamo considerare molti scenari. Ovviamente Robert Kubica è lo scenario numero uno; Romain Grosjean sta facendo un buon lavoro; e aspettiamo e vediamo cosa Bruno farà e ci darà nelle prossime otto gare”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Ora che le acque sembrano essersi momentaneamente calmate, in attesa del verdetto del tribunale che arriverà solamente dopo il GP […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-270811-boullier.jpg Eric Boullier spiega i motivi dell’avvicendamento di Nick Heidfeld