Bernie Ecclestone si è dimesso dal ruolo di direttore esecutivo del Formula One Group, la società che controlla il management della Formula 1. La decisione è stata presa in merito al processo per corruzione che l’83enne inglese sta affrontando.

Ecclestone è infatti accusato di aver versato tangenti dal valore di diverse decine di milioni di euro allo scopo di conservare il proprio potere politico all’interno del circus della massima categoria automobilista. Tuttavia, l’imprenditore britannico manterrà le attuali mansioni e continuerà ad occuparsi degli affari correnti, ma saranno date maggiori responsabilità al presidente Peter Brabeck-Letmathe e al vice-presidente Donald Mackenzie.

Sarà compito dei due sopracitati approvare e porre la firma nei contratti e negli accordi più importanti. La decisione è stata presa per concentrarsi nel migliore dei modi nella battaglia in tribunale che lo aspetta, con l’intenzione di tornare a ricoprire la carica una volta terminato il processo giudiziario, visto che si ritiene totalmente innocente alle accuse.


Stop&Go Communcation

Bernie Ecclestone si è dimesso dal ruolo di direttore esecutivo del Formula One Group, la società che controlla il management […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/01/Bernie-Ecclestone-face.jpg Ecclestone si dimette dal ruolo di direttore del Formula One Group