Non è ufficiale, ma le parole di Bernie Ecclestone sono qualcosa di pressoché equivalente. Il boss della Formula 1, all’emittente radiofonica Cadena Ser, ha confermato che dal 2013 inizierà anche in Spagna l’alternanza fra i circuiti per ospitare il Gran Premio, replicando quanto già avviene in Germania con Hockenheim e il Nurburgring.

Barcellona e Valencia hanno quindi deciso di unire le forze per garantire la permanenza della categoria regina nel paese iberico, dal 2008 l’unico ad avere calendario due round in, entrambi tuttavia messi in difficoltà dalla crisi economica.

“Valencia e Barcellona sono d’accordo sul fatto che alternarsi sia la scelta migliore, e adesso stiamo cercando di scegliere le date”, ha dichiarato Ecclestone. “Volevamo capire come poter aiutare Valencia, questa è una buona soluzione”.

Sono infatti circolate voci secondo qui Valencia non abbia ancora versato la quota di iscrizione per la prossima edizione della corsa, titolata come GP d’Europa. Ecclestone ha però rassicurato: “Tutto è stato pagato, non ci sono dubbi che la F1 sarà a Valencia il 24 giugno”.

Uno scenario che sembra convincere l’intero paddock: “Valencia piace a tutti, alle squadre, agli sponsor. Sarebbe un peccato perdere un appuntamento del genere”, ha concluso Ecclestone. Pedro de la Rosa, alfiere della HRT, ha commentato saggiamente: “L’anomalia è avere due gare in calendario”.

Resta però da capire quale, tra Barcellona e Valencia, sia la prima location a essere messa “da parte” in virtù della rotazione.


Stop&Go Communcation

Non è ufficiale, ma le parole di Bernie Ecclestone sono qualcosa di pressoché equivalente. Il boss della Formula 1, all’emittente […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-090312-01.jpg Ecclestone conferma: dal 2013 alternanza tra Barcellona e Valencia per il GP di Spagna