Basta poco per scendere e risalire la cresta dell’onda in Formula 1. Lo sa bene Jaime Alguersuari, che grazie a due ottavi posti a Montreal e Valencia sembra aver risollevato in maniera significativa le proprie quotazioni all’interno della Toro Rosso, dopo qualche dubbio espresso nei suoi confronti dal “solito” Helmut Marko.

“Con queste due gare si è assicurato la stagione e il proprio futuro”, ha dichiarato con soddisfazione il team principal Franz Tost.

Recentemente il giovane pilota spagnolo aveva ammesso qualche difficoltà nell’adattarsi ai nuovi pneumatici Pirelli, facendo sì che in questa prima parte del campionato il suo compagno Sebastien Buemi risultasse più brillante al volante della STR6.

Anzi, al GP d’Europa il catalano è stato abilissimo nel gestire le Pirelli: “È stato l’unico nei primi dieci a effettuare soltanto due soste ai box”, ha sottolineato Tost. “Ha dimostrato di poter essere forte in gara, effettuando una bella partenza e mantenendo poi un ritmo serrato fino al traguardo. È stato davvero notevole il modo in cui ha difeso la sua posizione negli ultimi giri”.

“In futuro ci aspettiamo da lui altre prestazioni di questo tipo”.

Su Alguersuari e Buemi continua ad aleggiare l’ombra del tester Daniel Ricciardo, nuovo pupillo di casa Red Bull, ma adesso forse è lo svizzero a rischiare di più.


Stop&Go Communcation

Basta poco per scendere e risalire la cresta dell’onda in Formula 1. Lo sa bene Jaime Alguersuari, che grazie a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-280611-07.jpg Dopo Valencia risalgono le quotazioni di Jaime Alguersuari alla Toro Rosso