L’inizio non è stato dei migliori, ma ora sotto con il duro lavoro.

Stefano Domenicali mette in riga la Ferrari, chiamata a riscattare in Malesia la deludente prestazione vista nel Gp d’Australia: “Non dobbiamo perdere tempo pensando a cosa avremmo potuto fare meglio in inverno, ma concentrarci su quello che si può fare per migliorare. Non ci si deve dare la colpa l’un l’altro, ciascuno sa qual è il proprio lavoro e deve restare focalizzato su quello; la reazione deve essere di squadra”.

L’ingegnere imolese chiede un passo avanti complessivo della macchina, sia dal punto di vista del telaio che del motore, con quest’ultimo che, in particolare, non è stato all’altezza della power unit Mercedes: “È una delle componenti da migliorare, perché più potenza si riesce ad avere, meno tempo il pilota dovrà restare in piena accelerazione, con un netto vantaggio in termini di consumi”, ha ammesso Domenicali.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La prova di Melbourne ha messo in mostra una F14-T ancora non all’altezza delle migliori avversarie, ma di tempo per piangersi addosso non ce n’è.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Domenicali01.jpg Domenicali scuote la Ferrari: “Concentrati per migliorare”