Tanta carne al fuoco nella conferenza stampa di Stefano Domenicali a Madonna di Campiglio, nella tradizionale cornice del Wrooom. Il team principal della Ferrari ha innanzitutto confermato che la nuova monoposto di Formula 1 (nome in codice 663) sarà presentata il 3 febbraio a Fiorano. Meteo permettendo, la macchina scenderà in pista già nella stessa giornata o, al massimo, l’indomani, prima di iniziare i test collettivi sul circuito di Jerez de la Frontera il 7 febbraio.

La scuderia di Maranello ha intanto proseguito la sua “campagna acquisti” per rinforzare lo staff tecnico e dare battaglia ad armi pari con Red Bull e McLaren: gli ultimi due tasselli sono Hirohide Hamashima e Steve Clark.

Il giapponese Hamashima, 59 anni, rientra in F1 dopo essere stato il responsabile dello sviluppo dei pneumatici Bridgestone, portando la sua esperienza in dote per ottimizzare l’interazione tra le coperture Pirelli e la vettura, tallone d’Achille della Ferrari per tutto il 2011.

“Lavorerà alle dipendenze del dt Pat Fry e farà da interfaccia con la Pirelli. La sua esperienza ci permetterà di rafforzare un’area del progetto vettura dove l’anno scorso non siamo stati così bravi a sfruttare tutti i tipi di pneumatici”, ha infatti spiegato Domenicali.

Clark arriva invece dalla Mercedes (dove è entrato nel 2007, ancora sotto le insegne Honda) come capo degli ingegneri di pista. Il suo ruolo sarà simile a quello ricoperto in passato da Chris Dyer, e coordinerà l’attività di Andrea Stella e Rob Smedley, ingegneri di macchina di Fernando Alonso e  Felipe Massa.

Clark ha già lavorato con il dt Fry alla McLaren, in cui ha militato dal 2002 per sei stagioni.


Stop&Go Communcation

Tanta carne al fuoco nella conferenza stampa di Stefano Domenicali a Madonna di Campiglio, nella tradizionale cornice del Wrooom. Il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-110112-02.jpg Domenicali conferma: la nuova Ferrari il 3 febbraio, nello staff Hamashima e Clark