Meglio evitare passi azzardati. Adottando la linea della trasparenza, la ART Grand Prix ha deciso di annunciare ufficialmente l’abbandono della propria candidatura all’ingresso nel Mondiale di Formula 1 della prossima stagione, in qualità di 13esimo team. La compagine francese non ha ritenuto che fosse il momento opportuno per un progetto tanto ambizioso, a causa della situazione economica internazionale ancora nel del tutto stabilizzata.

“La squadra ha lavorato per diversi mesi su questa prospettava, che abbiamo intrapreso con grande determinazione. La ART Grand Prix aveva già stretto legami solidi con numerosi partner tecnici e finanziari”, si legge nel comunicato diffuso oggi pomeriggio, “ma il clima economico ancora vigente non offre le necessarie garanzie di stabilità a lungo termine”.

L’idea di sbarcare nella categoria regina resta comunque negli intenti futuri. Il 2011 sarà quindi ancora su tre fronti: GP2 Series (campione in carica), GP3 (già leader della classifica) e F3 Euro Series, in cui è imbattuta dal 2004. “Rimarremo totalmente concentrati negli altri campionati in cui siamo coinvolti”.

Per l’equipe capitanata da Nicolas Todt e Frederic Vasseur si era anche mormorato di un possibile accordo (di compravendita o quantomeno di partnership) con la Sauber, mentre la fornitura di motori ritenuta più probabile sarebbe stata quella della Mercedes.

Si tratta del terzo forfait nel processo di selezione operato dalla FIA, dopo quelli di Prodrive e Lola degli scorsi mesi. La scelta finale sarà comunicata tra qualche settimana, e la favorita sembra a questo punto la spagnola Epsilon Euskadi.


Stop&Go Communcation

Meglio evitare passi azzardati. Adottando la linea della trasparenza, la ART Grand Prix ha deciso di annunciare ufficialmente l’abbandono della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-070710-051.jpg Dietrofront della ART Grand Prix: ritirata la candidatura come 13esimo team nel 2011