E’ terminato il “primo giorno di scuola” di Max Verstappen, che ha compiuto il tanto atteso esordio in F.1 durante la prima sessione di libere a Suzuka.

A bordo della Toro Rosso STR9-03, l’ex pupillo di Giancarlo Tinini in CRG ha ultimato 22 giri classificandosi in 12° piazza e chiudendo letteralmente col “botto”, visto che ha dovuto parcheggiare la monoposto a bordo pista per la rottura del motore (a fine vita secondo quanto detto dai meccanici di Faenza).

“Oggi per me è stata una giornata di completo apprendimento” ha commentato Verstappen. “Sono rimasto impressionato dalla potenza del propulsore, soprattutto se lo paragono con quello che uso in F.3”.

“I 22 giri mi sono serviti per prendere confidenza anche se non ho mai dato il 100%, l’importante oggi era fare il maggior numero di chilometri possibile. Spero di poter girare di nuovo ad Austin, San Paolo ed Abu Dhabi, nel frattempo colgo l’occasione per ringraziare il gruppo Red Bull” ha concluso il campione del mondo KZ in carica.

Il passaggio dalla F.3 alla F.1 potrebbe suonare come il salto dalla 60 Mini alla KZ, secondo voi la compagine italiana ha fatto la mossa giusta ad assoldare un 17enne con un solo anno di monoposto alle spalle? Diteci la vostra.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

Verstappen racconta le sensazioni dei primi giri con la Toro Rosso […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/10/508022301PF003_F1_Grand_Pri-1024x682.jpg Dal kart alla F1, Verstappen a caldo sull’esordio a Suzuka: “Ho fatto molta esperienza, ma non ho spinto al 100%”