Con la presentazione delle vetture di quest’anno, lo abbiamo visto ancora più chiaramente: il muso alto è ormai uno standard in Formula 1, in quanto garantisce un maggiore afflusso di aria al fondoscocca, e quindi un carico aerodinamico superiore.

Una necessità divenuta ancora maggiore con l’abolizione del doppio diffusore, ma dal 2012 la Federazione potrebbe obbligare le squadre ad una marcia indietro per motivi di sicurezza: l’obiettivo è evitare incidenti come quello avvenuto lo scorso anno a Valencia, quando Mark Webber tamponò Heikki Kovalainen decollando in aria, per fortuna senza gravi conseguenze.

Ad anticipare questa eventualità è stato Andy Mellor, consulente tecnico del FIA Institute: “Il punto chiave è abbassare l’altezza dei musetti, e già questo potrebbe essere determinante nel prevenire il volo. Altri fattori di influenza sono la velocità e l’accelerazione verticale di chi sta dietro”.

Un ulteriore contributo arriverebbe inoltre da un diverso design degli alettoni anteriori, come ha poi aggiunto Mellor.


Stop&Go Communcation

Con la presentazione delle vetture di quest’anno, lo abbiamo visto ancora più chiaramente: il muso alto è ormai uno standard […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-230311-05.jpg Dal 2012 la FIA potrebbe ridurre l’altezza dei musetti