Gli incidenti a Montecarlo che sabato hanno visto protagonisti Nico Rosberg (nelle ultime prove libere) e Sergio Perez (nelle qualifiche) non sembrano aver lasciato indifferente il paddock della Formula 1.

A fare paura è l’ormai famigerata cuspide che i piloti si trovano frontalmente in uscita dal Tunnel, dove le vetture si trovano ad affrontare una violenta frenata a circa 280 chilometri orari, resa ancora più insidiosa dal cambio di pendenza e dalle sconnessioni che soprattutto quest’anno hanno causato qualche errore di troppo.

Mentre Rosberg ha scampato l’impatto contro lo spartitraffico per un soffio, Perez è stato meno fortunato e il botto gli è costato il forfait dalla gara di domenica. Il crash del messicano ha riportato alla mente il terribile incidente del 1994 di Karl Wedlinger, che all’austriaco (anch’egli alla guida di una Sauber) costò la carriera nella categoria regina.

Per questo motivo l’intenzione per il prossimo anno sembra quella di estendere la via di fuga attorno alla chicane del Porto, offrendo ai concorrenti maggor spazio di manovra in caso di necessità. Lo spartitraffico verrebbe quindi arretrato di circa 20 metri (fino all’inizio della fila di alberi), rimuovendo la gru tradizionalmente situata in quel punto.

Gli organizzatori dell’Automobile Club di Monaco in proposito sembrerebbero un po’ reticenti nel rimuovere il sollevatore, ma la FIA ha argomentato che, quando si verifica un incidente importante in quel punto, la bandiera rossa si rende comunque inevitabile.

Detto questo, l’appuntamento nel Principato resta sempre fra i più amati e mantiene il pieno supporto dell’ambiente. Vitantonio Liuzzi, intervistato da ESPN, ha spiegato: “Per quanto riguarda le modifiche al percorso, è qualcosa di cui se ne era già parlato e credo che adesso faremo qualcosa di concreto. Monaco è in ogni caso uno dei nostri circuiti preferiti, ci piace sempre venire qui”.


Stop&Go Communcation

Gli incidenti a Montecarlo che sabato hanno visto protagonisti Nico Rosberg (nelle ultime prove libere) e Sergio Perez (nelle qualifiche) […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-010611-02.jpg Dal 2012 la chicane del Porto a Montecarlo con una via di fuga più ampia