Si può a questo punto considerare ufficiale la candidatura di Cooper Avon al ruolo di fornitore di pneumatici per il prosssimo campionato di Formula 1. Dopo i rumours emersi a partire dal week-end del Gran Premio di Cina, la compagnia americana ha infatti confermato l'interessamento ricevuto da parte della stessa FIA.

"In quanto tra i maggiori produttori di pneumatici nell'ambito del motorsport, Cooper Tyre, attraverso il marchio Avon Tyres, è stata contattata dalla Federazione per entrare in Formula 1. L'azienda è in discussione con le parti coinvolte e non può rilasciare ulteriori commenti in questa fase", si legge in un comunicato emesso.

Secondo alcune indiscrezioni, la Bridgestone (pur non facendo retromarcia sull'intenzione di abbandonare dopo 14 stagioni) potrebbe mantenere un ruolo attivo dietro le quinte, dirottando tecnologie e personale verso la debuttante Avon, per rendere il meno traumatico possibile il cambio nei confronti delle scuderie al via.

Nel paddock la speranza è che la situazione possa giungere a una soluzione definitiva in occasione del prossimo round iridato a Barcellona, come ad esempio ribadito dal direttore sportivo della Ferrari, Stefano Domenicali: "Credo che lì ne sapremo di più. Per il futuro della F1 è una questione focale, non c'è dubbio. In Spagna le cose saranno più chiare".

Nel frattempo si fa avanti pure l'italiana Pirelli, che abbandonò il Circus al termine dell'edizione 1991. Al termine del consiglio di amministrazione dell'azienda, il presidente Marco Tronchetti Provera ha dichiarato: "Due sono i fattori interessanti. L'ipotesi di portare la misura delle gomme a 18 pollici, che chiediamo da anni, e l'ipotesi che le case automobilistiche diano un riconoscimento economico per la fornitura di pneumatici, condizione essenziale per poter guardare a questo mondo. Per ora non c'è ancora nulla, ma se cambiano le condizioni il nostro rientro sarebbe possibile".

Di fatto si tratta degli stessi paletti posti dalla Michelin, il che sicuramente non entusiasmerà i team al via, i quali preferirebbero modalità "tradizionali" nei contratti di fornitura dellle gomme, compreso il mantenimento dei cerchi da 13 pollici. La Pirelli (che da quest'anno collaborerà con la GP3 Series) negli anni recenti ha investito soprattutto in ambito motociclistico, divenendo dal 2004 partner del Mondiale Superbike e successivamente di tutti i principali campionati nazionali per moto derivate dalla produzione.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Si può a questo punto considerare ufficiale la candidatura di Cooper Avon al ruolo di fornitore di pneumatici per il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-210410-01.jpg Cooper Avon conferma ufficialmente i contatti con la FIA per fornire le gomme nel 2011. Intanto si fa avanti anche la Pirelli…