Le motivazioni che nella maggior parte dei casi hanno visto il team Hispania soccombere nel confronto diretto con Lotus e Virgin? Secondo l’opinione del responsabile della squadra Colin Kolles, un passato da manager in Spyker e Force India, il fatto di non poter disporre di piloti più esperti ha giocoforza limitato le ambizioni della scuderia di proprietà del magnate iberico Jose Ramon Carabante nell’inseguimento alla top ten costruttori.

Per noi il 2010 è stato un anno difficile – ha ammesso senza indugio Kolles – il team HRT si è però imposto come la realtà più affidabile tra le nuove squadre che hanno esordito in F.1. A mio parere l’unica ragione valida che ci ha impedito di concludere al decimo posto nella classifica costruttori va quindi ricercata nella minore esperienza dei nostri piloti rispetto a quelli schierati da Lotus e Virgin”.

A difendere i colori della compagine appartenuta in origine all’ex pilota e manager Adrian Campos, costretto a vendere le monoposto a Carabante in modo da garantire un futuro alla scuderia, sono stati chiamati nel 2010 dapprima il nipote d’arte Bruno Senna e l’indiano Karun Chandhok, entrambi all’esordio assoluto nel Circus iridato, mentre in seguito hanno disputato alcune corse anche Sakon Yamamoto, a digiuno di F.1 dal 2007, e Christian Klien, lontano dai fine settimana di Gran Premio addirittura dal 2006, quando gareggiò nelle file della Red Bull.

Disinteressato ai recenti rumors che vorrebbero la Hispania pronta a cedere le proprie strutture al miglior offerte in vista del Mondiale 2011, Kolles rivela poi di volersi concentrare unicamente sulla prossima stagione: “Stiamo lavorando duro per assicurare alla squadra un pacchetto più valido nel 2011. Ovviamente la buona riuscita del progetto dipende da molti fattori esterni, ma di certo non resteremo a guardare senza reagire, perseguendo fino in fondo i nostri obiettivi”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Le motivazioni che nella maggior parte dei casi hanno visto il team Hispania soccombere nel confronto diretto con Lotus e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/kolles.jpg Colin Kolles, team principal HRT, mette sotto accusa i piloti: “Lotus e Virgin avevano drivers più esperti”