Nonostante i contrattempi emersi nel corso degli ultimi mesi, gli organizzatori di Austin sono convinti di riuscire a preparare in tempo il Gran Premio che dovrebbe essere ospitato nel mese di novembre in Texas. Il finanziatore dell’impianto, Bobby Epstein, è stato querelato dal fondatore della corsa Tavo Hellmund, ma non ha voluto parlare di ciò sebbene abbia dato una pubblicazione del suo tour presso il sito di costruzione del Culturemap Austin.

Epstein non si preoccupa di quanto sta accadendo attorno a lui: “Non andrò a parlare delle mie questioni legali – ha messo in evidenza – Per il GP invece non è tanto una questione se la costruzione sarà complete. È piuttosto un problema di decidere se aggiungere un altro spostamento dei lavoratori ed immettersi in un piano da 24 ore. Dovremo fare ciò se verrà molta pioggia. Se rimane asciutto, allora sarà tutto a posto”.

Nel frattempo anche un comunicato stampa ufficiale dal Circuit of the Americas mantiene un profilo di fiducia: “Il nostro pensiero rimane positivo – è scritto – Stiamo creando il più incredibile posto di intrattenimento e per gareggiare al Mondo, l’impianto è in programma e la licenza per il tutto e la vendita delle suite sono molto forti”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nonostante i contrattempi emersi nel corso degli ultimi mesi, gli organizzatori di Austin sono convinti di riuscire a preparare in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-070312-austin.jpg Clima positivo fra gli organizzatori del Gran Premio ad Austin