Nominato collaudatore dai vertici del team Hispania a stagione in corso, l’austriaco Christian Klien, già pilota titolare di Jaguar e Red Bull, ha fatto sapere di non avere ancora perso le speranze circa un suo possibile impiego al posto di Bruno Senna o Sakon Yamamoto prima della fine del campionato.

E’ difficile fare una previsione – ha ammesso il 27enne driver originario di Hohenems – al momento la HRT si avvale della collaborazione di quattro piloti che ricevono il medesimo trattamento. Le scelte spettano ovviamente alla squadra, ma il mio obiettivo è quello di tornare a disputare dei Gran Premi da titolare in modo da trasferire sul pacchetto F110 l’esperienza maturata in questi anni trascorsi in F.1. Ritengo che il mio contributo sarebbe importante sotto il profilo di un più rapido sviluppo della monoposto”.

Klien, che sembra quindi voler mettere in guardia la triade composta dai rookies Senna e Chandhok, con quest’ultimo costretto a fare da spettatore da Hockenheim in avanti, nonché dal giapponese Yamamoto, promosso titolare principalmente grazie ai suoi munifici sponsor, non intende pensare a delle alternative alla F.1: “E’ inutile girarci attorno, spero di ricominciare presto a frequentare la F.1 attiva. Sulla carta sono aperto a valutare diverse soluzioni, ma la mia priorità è il reintegro nei ranghi del Circus. HRT a parte, ho anche dei contatti con altre scuderie”.

Va evidenziato che il team HRT non ha ancora sciolto le riserve sul nome del pilota chiamato ad affiancare Bruno Senna nel week-end del Gran Premio del Belgio in programma a Spa Francorchamps il 27-29 agosto, sebbene Yamamoto sia favorito per la riconferma rispetto a un Chandhok la cui posizione in seno alla scuderia diretta da Colin Kolles resta di fatto piuttosto nebulosa.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Nominato collaudatore dai vertici del team Hispania a stagione in corso, l’austriaco Christian Klien, già pilota titolare di Jaguar e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/klien2.jpg Christian Klien spera di ottenere presto una chance da titolare in HRT: “La mia esperienza può essere utile al team”