Mark Webber è stata forse la faccia triste in casa Red Bull nel corso del trionfale 2011. Infatti, con la scuderia che ha dominato entrambi i Mondiali, l’australiano è giunto 3° nella generale, superato anche da Jenson Button e lontanissimo dal compagno Sebastian Vettel. Per lui è giunta un’unica vittoria, nell’atto conclusivo di Interlagos, probabilmente agevolato da parte della stessa scuderia.

Chris Horner, Team Principal della scuderia, difende il suo pilota: “È molto difficile andare contro un pilota del calibro di Sebastian, essendo confrontato e misurato contro qualcuno del suo standard – ha affermato all’Autosport International Show – Mark ha avuto un inizio d’anno difficile ma si è adattato ed ha lavorato duro, in particolare per capire il comportamento delle gomme. E le sue performance sono sempre più cresciute durante l’annata ed è stato grandioso vederlo vincere quella gara finale in Brasile”.

Inoltre Horner è sicuro che Webber possa tornare ai livelli del 2010: “Lui è andato via e si è allenato duramente nel corso dell’inverno ed il suo entusiasmo lo ha ringiovanito, quindi penso che il 2012 possa essere un anno positivo per Mark – ha affermato in conclusione – Per noi avere lui e Seb significa disporre di una grande coppia, va bene che c’è una differenza di oltre 10 anni d’età fra di loro, dunque si trovano a diversi stadi della loro carriera, e così si spingono l’un con l’altro molto forte e ritengo riescano ad estrarre il massimo dall’altro”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Mark Webber è stata forse la faccia triste in casa Red Bull nel corso del trionfale 2011. Infatti, con la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-150112-horner.jpg Chris Horner difende Mark Webber: “Il 2012 può essere un anno positivo”