Il DRS della Mercedes, che rappresenta un escamotage nel regolamento, dal momento che consente l’attivazione di conseguenza dell’F-Duct sull’ala anteriore, ha suscitato molte polemiche dall’avvio della stagione. Infatti molte scuderie, in primis Red Bull e Lotus, hanno presentato delle proteste nei confronti di questo dispositivo, ricevendo però la risposta dalla FIA secondo la quale il tutto rimane dentro i limiti del regolamento.

Tuttavia a ritornare sulla faccenda è Christian Horner, Team Principal della Red Bull, il quale non vuole alzare bandiera bianca: “Charlie Whiting, il Delegato Tecnico, ha preso tutto in considerazione e ci sono state molte discussioni con lui sul weekend in Malesia – ha dichiarato a Sky’s F1 Show – Penso che lui volesse avere un pensiero e certamente rispetteremo la sua posizione quando ce la renderà chiara in Cina. Allora i team affronteranno varie alternative. O accettare e andare avanti e magari guardare alla propria soluzione che meglio si adatta alla macchina. O abbiamo la possibilità di protestare se dovessimo sentire, o se un’altra scuderia dovesse sentire, che non si sente d’accordo con l’interpretazione di Charlie”.

Inoltre Horner prosegue nella sua battaglia anche perché pure la Red Bull dovrebbe seguire quest’idea costosa, sviluppandola in un breve lasso di tempo: “Siccome abbiamo tutti molti strumenti come lo è questo, bisogna vedere come interagisce con il resto della vettura – ha detto – Sicuramente sono convinto che tutti i progettisti delle scuderie delle retrovie stanno guardando a come l’elemento lavori. Ma prima di proseguire nella costruzione delle parti e negli oneri da sostenere, per noi è molto importante sapere che sarà permesso per il resto dell’anno. E abbastanza spesso vediamo emergere chiarimenti tecnici che ritengono le cose non essere conformi al regolamento”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il DRS della Mercedes, che rappresenta un escamotage nel regolamento, dal momento che consente l’attivazione di conseguenza dell’F-Duct sull’ala anteriore, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-020412-mercedes.jpg Chris Horner ancora contro il DRS della Mercedes: “Aspettiamo chiarimenti”