Charles Pic continua nel suo processo di apprendimento e di crescita all’interno della Formula 1. Il giovane francese finora ha fatto quello che ci si aspettava al volante della Marussia, ovvero svolgere al meglio il suo ruolo di rookie e cercare di rimanere il più vicino possibile al suo compagno di box, ovvero l’esperto pilota tedesco Timo Glock.

Soprattutto Pic non ha avuto problemi a concludere entrambe le corse: “Sono abbastanza felice del modo nel quale ho raggiunto la velocità nei primi due circuiti, nonostante non avessi mai gareggiato lì in precedenza – ha dichiarato nel comunicato stampa – Il meteo rende l’ambientamento un po’ più difficile, ma sull’asciutto non ci vuole molto a trovare un buon ritmo. È stato positivo riguardare i miei dati dall’Australia e dalla Malesia e vedere dove possiamo continuare a migliorare”.

Il transalpino comunque guarda avanti adesso, perché gli esami non finiscono mai: “Mi sono preparato al simulatore durante la pausa più che ho potuto – ha messo in luce sulla sua condizione – Ho anche trascorso un po’ di tempo presso lo stabilimento lavorando con il team e la mia relazione con gli ingegneri sta progredendo molto bene. Il tracciato di Shanghai è davvero impegnativo e non vedo l’ora di guidarci sul serio per la prima volta. Tutti nel team stanno spingendo molto duramente per continuare a muoversi in una direzione positiva, quindi spero potremo mostrare il prossimo weekend un maggior potenziale della macchina”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Charles Pic continua nel suo processo di apprendimento e di crescita all’interno della Formula 1. Il giovane francese finora ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-070412-pic.jpg Charles Pic riparte carico: “Sono stato al simulatore più che ho potuto”