Reintrodotta quest’anno, la regola del 107 per cento potrebbe diventare meno restrittiva per il prossimo anno: il limite per evitare la non-qualificazione potrebbe essere innalzato al 110% del miglior crono stabilito in Q1. La proposta è emersa dallo Sporting Working Group della FOTA, riunitosi ieri nel paddock di Yeongam, ma sembra destinata a rimanere soltanto tale.

L’idea sarebbe nata per tutelare i team in fondo alla griglia, che rischierebbero frequenti esclusioni dalla gara se la Red Bull, o un’altra squadra di vertice, dovesse compiere un significativo salto in avanti prestazionali.

Colin Kolles, team principal della HRT (la scuderia più lenta del lotto), ad Autosport si è detto però soddisfatto per la situazione attuale: “Ne abbiamo discusso molte volte, ma non abbiamo problemi con il tetto del 107 per cento”.

Del resto, dopo l’eliminazione di Vitantonio Liuzzi e Narain Karthikeyan nel round inaugurale in Australia (propiziata però da problemi tecnici nelle prove libere), non abbiamo più assistito ad altre esclusioni dopo le prove ufficiali del sabato.


Stop&Go Communcation

Reintrodotta quest’anno, la regola del 107 per cento potrebbe diventare meno restrittiva per il prossimo anno: il limite per evitare […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-140911-06.jpg Cambio della regola del 107 per cento? Possibile ma poco probabile