Il debutto australiano della nuova era della Formula 1 ha fatto storcere la bocca a molti, fra appassionati e addetti ai lavori.

Fra le tante critiche, però, c’è anche chi, come Jenson Button, trova evidentemente eccessivo l’accanimento contro le novità regolamentari introdotte, tanto da invitare i più scettici, anche fra i colleghi, a dedicarsi ad altro: “Nessuno è costretto a rimanere in questa F1; se qualcuno non è felice, vada a correre in un’altra categoria”, ha ammonito il pilota della McLaren.

Secondo il 34enne di Frome l’obiettivo di chi corre, indipendentemente da quale sia il rumore del motore o la quantità di benzina da consumare, resta lo stesso: “Quando si taglia il traguardo per primo vuol dire che la gara è stata vinta, non importa come suoni o come sembri; interessa solo battere i migliori piloti del mondo”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Le molte critiche verso le novità introdotte quest’anno hanno infastidito il pilota della McLaren, secondo il quale nessuno è costretto a restare.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Button03.jpg Button attacca i colleghi: “La nuova F1 non vi piace? Fate altro”