I PM hanno espresso i propri dubbi circa l’accusa di ricatto fatta da Bernie Ecclestone nei confronti di Gerhard Gribkowsky.

Coinvolto in uno scandalo di corruzione, secondo il quale avrebbe sborsato a Gribkowsky ben 44 milioni per restare amministratore delegato della CVC, il boss della F1 era passato alla contromossa dichiarandosi vittima di un ricatto.

“Un budino alla vaniglia purtroppo non si può inchiodare ad un muro” hanno tuonato i Pubblico Ministero. “Non è mai stato chiaro in che modo il signor Ecclestone sarebbe stato ricattato”.

Si prospettano tempi duri per Mister E.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

I PM hanno smontato le tesi di Bernie Ecclestone […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/GPStart01.jpg Bufera Ecclestone – la procura passa all’attacco