Sotto tono l’avvio del week-end ungherese per la Mercedes. La compagine tedesca non è riuscita ad avvicinarsi ai top team nelle due sessione di prove libere svoltasi “bloccando” entrambe le vetture appena a ridosso della top ten.

Deluso e per niente soddisfatto il sette volte campione del mondo Michael Schumacher: “Oggi non siamo stati particolarmente competitivi né sui giri secchi, né sul passo di gara. Non avevamo la competitività che di solito ci caratterizza nei venerdì, e purtroppo la nostra vettura non sembra all’altezza per il momento. Analizzeremo attentamente i dati a disposizione per capire se ciò è dovuto a ragioni specifiche oppure alle caratteristiche del circuito. Penso che la nostra configurazione sia migliore rispetto a quella di Silverstone, ma dobbiamo adattarci a questa pista. Ovviamente speriamo in prestazioni più positive per domani e domenica”.

Più fiducioso invece, anche se posizionato in uno sconfortante tredicesimo posto, il compagno di colori e connazionale Nico Rosberg: “Si può dire che sia stata una giornata interessante, seppur sia stato necessario fare qualche passo indietro a livello tecnico per ottenere prestazioni migliori. A sorpresa il tracciato era piuttosto veloce, e così abbiamo effettuato alcune modifiche al set-up. Il mio tempo sul giro non è particolarmente esplicativo a causa del traffico. Penso che la nostra reale posizione sia subito alle spalle dei top team”.

A sorpresa molto competitiva è sembrata la Sauber, con un de la Rosa insolitamente undicesimo a pochi decimi di distacco dai migliori in pista. Lo spagnolo del team elvetico ha sofferto problemi di sottosterzo che gli hanno impedito di migliorarsi ulteriormente: “Per me è stata una giornata positiva e produttiva. La vettura si comporta bene in questo circuito tortuoso, e questo conferma la bontà degli sviluppi introdotti negli ultimi Gran Premi. Siamo competitivi e credo ci sia ancora del margine: per adesso ho sofferto un po’ di sottosterzo, ma sono sicuro che si possa risolvere il problema agendo sull’assetto”.

Veloce e pronta a dare battaglia all’interno del gruppetto dei primi dieci è la Williams, dodicesima con Rubens Barrichello: “E’ stata una bella giornata e siamo riusciti a fare numerose prove comparative importanti per il week-end. Già da ora si vede che sarà una griglia molto stretta, quindi sarà necessario il massimo sforzo per qualificarci il più avanti possibile” – ha terminato l’ex pilota della Brawn.


Stop&Go Communcation

Sotto tono l’avvio del week-end ungherese per la Mercedes. La compagine tedesca non è riuscita ad avvicinarsi ai top team […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-300710-021.jpg Budapest, Day 1: Mercedes in netta difficoltà. Sauber e Williams sentono già aria di top ten