Inizio di fine settimana da protagonista in Ungheria per la Renault. Il team transalpino ha infatti piazzato entrambe le proprie macchine in top ten effettuando un ottimo lavoro e portando nuove soluzioni aerodinamiche.

Eccellente e motivante il quinto posto di Vitaly Petrov: “È stata una buona giornata di prove libere e ho trovato un bel bilanciamento della macchina. Conosco bene questa pista, e con gli aggiornamenti portati qui la vettura ha un feeling decisamente migliore. In mattinata abbiamo effettuato un semplice lavoro di definizione dell’assetto, mentre nel pomeriggio abbiamo collaudato alcune novità, compreso un alettone posteriore inedito che ci garantisce un maggior carico aerodinamico. Ho utilizzato entrambe le mescole di pneumatici e le condizioni della pista non erano poi male. Questo ci ha aiutato. Domani mattina cercheremo di progredire ancora un po’ in vista delle qualifiche” – ha concluso il driver russo.

Leggermente più indietro ma comunque competitivo il compagno di squadra Robert Kubica: “Un venerdì normale per noi. Abbiamo cercato di raccogliere maggiori informazioni possibili e con il meteo siamo stati abbastanza fortunati, perché qui vicino ha piovuto parecchio. Nonostante ciò entrambe le sessioni si sono svolte sull’asciutto, esattamente come avevamo bisogno. Fin da subito l’asfalto non era troppo sporco, e questo ci ha consentito di avere una idea abbastanza chiara dei due tipi di gomme e delle differenti componenti della monoposto”.

In top ten come di consueto anche la McLaren, che benchè soddisfatta del lavoro svolto questa prima giornata è ancora lontana dal ritmo e dalle prestazioni di Red Bull e Ferrari. Lewis Hamilton ha terminato la giornata col sesto posto: “Una giornata interessante. Ci siamo soprattutto concentrati sul nostro pacchetto cercando di ottimizzare ciò di cui disponiamo. Avevo tra le mani la miglior macchina mai guidata qui, il comportamento in curva era fantastico. Nonostante questo, perdiamo abbastanza nel secondo settore, e qualche altro decimo negli altri due. Mettendo mano all’assetto potrebbe esserci ancora qualche decimo nel taschino, ma dobbiamo spingere a fondo e lavorare sodo. In questo week-end dobbiamo marcare più punti possibili, rimanendo calmi e attenti”.

Nono invece il campione del mondo in carica Jenson Button, con alcuni problemi di adattabilità con le gomme soft: “Sono ragionevolmente soddisfatto, anche se non mi sentivo troppo a mio agio con la mescola morbida. Con le gomme dure invece il bilanciamento era buono, ma rimaniamo ancora un po’ indietro rispetto a Red Bull e Ferrari. Probabilmente sarà un week-end impegnativo per noi, non penso riusciremo a ricucire del tutto il gap qui in Ungheria. Speriamo comunque di vedere dei progressi già domani, sapendo che i ragazzi del team ce la stanno mettendo tutta”.


Stop&Go Communcation

Inizio di fine settimana da protagonista in Ungheria per la Renault. Il team transalpino ha infatti piazzato entrambe le proprie […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-300710-011.jpg Budapest, Day 1: McLaren ancora lontana dalla testa della classifica. Renault in gran spolvero