A Sepang il team HRT ha ottenuto un risultato storico: portando entrambe le proprie vetture al traguardo, è stata la prima fra le scuderie debuttanti a riuscire in questa "impresa". Notevole considerando che il debutto in pista della vettura realizzata dalla Dallara è avvenuto soltanto nelle prove libere in Bahrain.

Dopo i ritiri a Sakhir e Melbourne, Bruno Senna ha così potuto vedere la bandiera a scacchi. Il pilota paulista, in ogni caso, è ottimista e pensa a qualcosa di più per la compagine spagnola: "Tutti siamo felici del week-end in Malesia, è stato qualcosa di importante per una squadra che non ha effettuato test invernali e ha cominciato con molti problemi".

"Ma questo non può bastarci. La macchina era molto difficile da controllare in frenata. In più spesso dovevo essere avvisato per facilitare i doppiaggi nei miei confronti", afferma il nipote di Ayrton. Il settore in cui la Hispania richiede i maggiori miglioramenti è invece quello dell'aerodinamica: "Dobbiamo lavorare sodo da questo punto di vista. Mi auguro che possano arrivare alcuni aggiornamenti per il prossimo Gran Premio in Cina".

In attesa del round di Shanghai, Senna si allenerà sui kart, come lui stesso ha confermato all'emittente brasiliana Globo.


Stop&Go Communcation

A Sepang il team HRT ha ottenuto un risultato storico: portando entrambe le proprie vetture al traguardo, è stata la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-060410-03.jpg Bruno Senna spinge la HRT a migliorare ancora dopo il doppio arrivo al traguardo in Malesia