Il Gran Premio del Giappone non è stato certamente uno dei migliori portati a termine da Bruno Senna al volante della Lotus Renault. Per la prima volta da quando ha sostituito Nick Heidfeld, il nipote di Ayrton è stato nettamente battuto dal compagno di squadra, il russo Vitaly Petrov, il quale è stato capace di entrare nella top ten.

Per il brasiliano comunque c’è già la possibilità di riscattarsi questo weekend: “I miei ricordi dell’evento dello scorso anno non sono un granché; ho avuto un cedimento della sospensione nelle libere e poi ho avuto una gara molto difficile con la pioggia, la safety car e poi la bandiera rossa – ha raccontato ai microfoni – È stato un modo davvero complicato per conoscere un tracciato nuovo. Quest’anno sarà come iniziare da zero. È una pista difficile e penso ci siano molti posti dove si possano commettere errori”.

Senna sa di dover imparare ogni segreto di Yeongam: “Ci sono angoli accentuati lungo la pista e per un pilota quella non è di certo la cosa più comoda – ha sentenziato in seguito – Tuttavia è lo stesso per ciascuno e spero che potremo usare Suzuka come base per quando arriviamo in Corea per poi prendere la macchina per la prima volta il venerdì. Da lì possiamo solo sfruttare il tempo a disposizione e puntare alla qualifica ed alla gara”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Gran Premio del Giappone non è stato certamente uno dei migliori portati a termine da Bruno Senna al volante […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-121011-senna.jpg Bruno Senna: “Spero potremo usare Suzuka come base per questo GP”