Dopo le ottime sensazioni fornite all’esordio al volante della Lotus Renault al posto di Nick Heidfeld, il rendimento di Bruno Senna è andato progressivamente a calare, generando perplessità intorno alle prestazioni. In particolar modo il rischio per il brasiliano è quello di giocarsi nel peggiore dei modi le opportunità di ottenere la riconferma in squadra in vista della stagione 2012.

Lo stesso Senna riconosce le difficoltà vissute in Corea: “In tutta onestà, è stato un weekend pieno di problemi – ha ammesso ai media – Il venerdì il nostro girare è stato limitato ed abbiamo avuto alcuni problemi con il bilanciamento e l’aerodinamica della vettura. Il sabato ho vissuto anche un momento difficile, poichè non ho potuto dare il meglio di me in qualifica e come risultato sono finito 15° in griglia. Per quanto riguarda la gara, penso che la macchina sia stata migliore rispetto dove ha concluso. Ho avuto ancora una cattiva partenza, il che ha guastato le mie aspettative ma ho ancora dato tutto me stesso e sono riuscito a recuperare qualche posizione per terminare 13°”.

Adesso arriva l’appuntamento sul Buddh Circuit, nuovo per tutti quanti: “L’India sarà un viaggio completo nell’ignoto, poiché nessuno ci ha mai gareggiato prima – ha affermato in seguito – Non sappiamo ancora come la monoposto probabilmente si comporterà, sebbene guardando la struttura del tracciato dovrebbe adattarsi abbastanza bene a noi, e ci aspettiamo di ritrovarci nel mezzo delle prime 10 posizioni; nonostante dobbiamo rimanere attenti in questa occasione. Dalla mappa che ho visto, sembra essere una pista veloce e scorrevole che si addice al mio stile di guida, dunque sono ansioso di correrci. Sarà un test su chi impara più velocemente”.

Infine sa che gli ultimi tre appuntamenti possono significare molto per Bruno: “Alcune delle mie migliori corse sono state ad Abu Dhabi ed in Brasile lo scorso anno, dunque non c’è motivo per il quale non debba godere di simili fortune in questa circostanza, specialmente perché mi trovo su una vettura competitiva che può raccogliere punti – ha sottolineato in conclusione – L’obiettivo è di continuare ad imparare, continuare a migliorare ed arrivare in India con idee molto più chiare dopo la frustrazione del mio weekend in Corea. Ho amato l’esperienza di finire a punti a Monza, e quello è qualcosa che voglio ripetere. Rimangono tre corse per fare ciò”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo le ottime sensazioni fornite all’esordio al volante della Lotus Renault al posto di Nick Heidfeld, il rendimento di Bruno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-221011-senna.jpg Bruno Senna: “L’obiettivo è continuare a migliorare sino alla fine dell’anno”