Grande soddisfazione per Bruno Senna di risalire al volante di una Formula 1 in una gara ufficiale, dopo l’esperienza non propriamente felice all’Hispania Racing, ora divenuta HRT. Il brasiliano, nipote dell’indimenticato Ayrton, sarà la seconda guida della Lotus Renault al fianco di Vitaly Petrov ed in sostituzione di Nick Heidfeld, comunque presente a Spa per far valere le sue ragioni.

Dopo le dichiarazioni di circostanza, Senna è sceso maggiormente nei dettagli: “Metterò tutto il mio cuore in questa nuova opportunità, e non vedo l’ora di gareggiare con una buona vettura – ha ammesso ai microfoni – Sono convinto di poter dare al team un buon risultato al GP del Belgio. Spa inoltre è il mio circuito preferito ed un posto grandioso per me per iniziare una corsa al volante della R31. È un lungo tracciato che offre ogni sorta di sfide e estrae il meglio dai piloti; testa davvero le capacità al limite di un pilota dunque spero di fornire una forte prestazione qui”.

Sicuramente le livree del casco e della monoposto riportano alla mente i fasti di suo zio: “Sì, certamente la gente ricorderà l’aspetto dai giorni di Ayrton – ha aggiunto in seguito – Sarà proprio speciale per me. Correre a Spa, una vettura nera e dorata, il casco giallo, verde e blu, wow che combinazione. Se si mettono questi elementi assieme, è davvero fantastico. Il nome Senna per me è una ragione di portare grande orgoglio. È una enorme ispirazione per me avere il cognome, e pensare a lui ed alla sua carriera mi dà ricordi affezionati”.

Nel frattempo è giunto anche il benvenuto del suo nuovo compagno, Vitaly Petrov: “Prima di tutto, congratulazioni a Bruno – ha detto in apertura – So che ha firmato per le prossime due gare. Per me penso che non importi ora chi sia il mio compagno di squadra. So cosa necessito di fare. Conosco quel che devo fare per migliorare la monoposto dunque farò solamente il mio lavoro”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Grande soddisfazione per Bruno Senna di risalire al volante di una Formula 1 in una gara ufficiale, dopo l’esperienza non […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-260811-senna1.jpg Bruno Senna: la sua gioia ed i complimenti di Vitaly Petrov