Sebbene negli ultimi giorni l’attenzione dei media internazionali si sia esclusivamente concentrata sul mancato ritorno in attività del sette volte campione del mondo Michael Schumacher, inizialmente previsto per il Gran Premio d’Europa a Valencia, i vertici del team Bmw hanno continuato a lavorare febbrilmente con l’obiettivo di cedere le strutture a terzi in chiave 2010. 

In seguito all’annuncio del ritiro Bmw a fine 2009, la Federazione Internazionale ha già riaperto le porte alle scuderie finora rimaste escluse dalla lista iscritti, tra le quali figurano le favorite Epsilon Euskadi e Prodrive, ma in caso di una vendita a terzi da parte della Casa bavarese, tutto il discorso potrebbe rientrare.  

Il futuro della factory di Hinwil, in Svizzera, un tempo utilizzata dalla Sauber prima della cessione a Bmw, resta al momento incerto, anche se non si può escludere a priori che uno dei team eventualmente scelti dalla FIA per andare ad occupare il posto lasciato vacante dalla scuderia diretta da Mario Theissen, possa decidere di rilevarne le strutture, il cui prezzo sarebbe però stato giudicato eccessivo già da diversi potenziali acquirenti.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Sebbene negli ultimi giorni l’attenzione dei media internazionali si sia esclusivamente concentrata sul mancato ritorno in attività del sette volte […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/bmw011.jpg BMW non ha perso le speranze di riuscire a cedere le proprie strutture