Le sue performances in Australia e Malesia hanno rappresentato senza dubbio una delle note più liete di questa Formula 1. Jules Bianchi prosegue il suo cammino al volante della Marussia con il Gran Premio di Cina, ottimista ma consapevole che la strada è ancora lunga.

“Non vedo l’ora di tornare a correre. Le cose sono cominciate benissimo, è quasi un peccato essersi fermati per un paio di settimane. Tuttavia per il team è molto importante avere il tempo di valutare ciò che abbiamo ottenuto e da qui andare avanti”, ha commentato in maniera pragmatica il giovane rookie francese. “Anche io ho avuto la possibilità di riflettere su quello che è stato un periodo frenetico, ma davvero positivo”.

“Ora bisogna cavalcare il momento, è bello sapere che affronteremo la prossima gara con alcuni aggiornamenti che dovrebbero aiutarci a crescere”.

In palio c’è sempre il fatidico 10° posto nel Mondiale Costruttori, in una lotta che questa volta proprio la Marussia in vantaggio sulla ormai “storica” antagonista Caterham. Ma il mirino, adesso, è anche sulle scuderie che stanno davanti: “L’obiettivo è avvicinarsi e lottare con loro regolarmente, giro per giro”.

Per Bianchi sarà la prima gara sul tracciato di Shanghai, comunque non del tutto sconosciuto: “Lo scorso anno ho percorso otto tornate nelle prove libere (sulla Force India, ndr), in più ho lavorato al simulatore. Non sono però ancora riuscito a vedere la città, forse questa sarà la volta buona!”.


Stop&Go Communcation

Jules Bianchi prosegue il suo cammino al volante della Marussia con il Gran Premio di Cina, ottimista ma consapevole che la strada è ancora lunga.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/f1-bianchi-marussia-090413-01.jpg Bianchi vuole cavalcare l’onda positiva anche in Cina