Il pilota della Marussia Jules Bianchi è stato trasportato in ambulanza al più vicino ospedale di Suzuka a seguito di un incidente avvenuto negli ultimi giri del Gran Premio del Giappone.

Il pilota francese ha perso il controllo della sua monoposto a sei giri dalla fine, impattando violentemente contro una gru entrata a bordo pista per rimuovere la Sauber di Adrian Sutil, finito a muro nello stesso punto nella tornata precedente.

Proprio Sutil ha fornito i primi dettagli su quanto accaduto, anche se solo “off the records” ai primi giornalisti incontrati rientrando nel paddock: l’uscita di pista, il violento impatto contro la gru, la gravità di quanto accaduto apparsa chiara fin da subito.
Più tardi, alle TV, Sutil ha evitato di commentare oltre “per rispetto di Jules” augurandosi “che sia in buone mani, perché la situazione è seria”.

Il portavoce della FIA, Matteo Bonciani, ha spiegato prima in Inglese e poi in Italiano alle TV fuori dal medical centre che il pilota era arrivato privo di sensi al centro medico e che è stato poi trasportato via ambulanza in ospedale, rimandando a più tardi ulteriori commenti.
Un equivoco si è generato sulle parole di Bonciani, che ha riferito come si fosse scelto di non usare l’elicottero “perché le condizioni non lo permettevano”: il riferimento del portavoce FIA era rivolto probabilmente alle condizioni di salute del pilota, e non a quelle (avverse) meteo, visto che da regolamento non è possibile avviare nessun tipo di sessione se non c’è disponibilità dell’elicottero medico alla pista (un anno fa, ad Austin, fu ritardata una sessione di prove libere proprio per l’assenza del mezzo di soccorso) e se non ci sono le condizioni per il suo decollo e atterraggio.

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Jules Bianchi è stato trasportato in ospedale dopo un terribile incidente che lo ha visto coinvolto negli ultimi giri del GP di Suzuka.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/10/gia_2014_news_bianchi.jpg Bianchi, incidente a Suzuka: è grave