Bernie Ecclestone cercherà di ricollocare il Gran Premio del Bahrain a novembre, sul finire di questa stagione. Il boss della Formula 1 lo ha confermato oggi alla BBC, ribadendo l’intenzione di non dover cancellare in via definitiva la gara programmata inizialmente il 13 marzo, ma oggetto di annullamento a causa dei violenti scontri che hanno coinvolto la popolazione locale contro il governo.

“Stiamo a vedere cosa si potrà fare per sistemare la situazione. Potremmo per esempio fare un cambio di data con il Brasile, o qualcosa del genere. Non ho idea di quanto sia probabile che in Bahrain ritorni tutto tranquillo, ma se dovesse accadere troveremo una soluzione”, ha spiegato Ecclestone.

Assolutamente esclusa l’ipotesi del mese agosto, sfruttando il buco della pausa estiva: “Dimenticatelo, sarebbe troppo caldo”.

Le indiscrezioni affermano che il Circus potrebbe fare tappa a Sakhir il 20 novembre, sette giorni dopo la trasferta di Abu Dhabi. Il round di Interlagos potrebbe invece essere addirittura al 4 dicembre.

Una decisione è comunque attesa per la prossima settimana: “Sì”, ha confermato il responsabile della FOM, “dobbiamo avanzare una proposta prima del Consiglio Mondiale”. La riunione FIA è in programma martedì.

“La gente lì ci ha sempre mostrato grande sostegno, in maniera crescente ogni anno. Se vorranno ancora la corsa, li sosterremo. Adesso in televisione non si vede più nulla di preoccupante”.


Stop&Go Communcation

Bernie Ecclestone cercherà di ricollocare il Gran Premio del Bahrain a novembre, sul finire di questa stagione. Il boss della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-030311-05.jpg Bernie Ecclestone vuole il GP del Bahrain a novembre