Sempre molto attento a esplorare nuovi scenari e nuovi mercati, Bernie Ecclestone ha dichiarato che la Formula 1 può presto dire addio ad alcuni circuiti considerati tradizionali, per far posto nel calendario a location quali ad esempio New York e la Russia. L'obiettivo di Ecclestone è, come noto, quello di espandere il Mondiale a 20 appuntamenti, uno in più di quelli attuali.

Dopo l'India pronta ad accogliere per la prima volta il Circus nel 2011, per la Russia si parla del 2012, tra l'alternativa della capitale Mosca o di Sochi, la sede dei prossimi Giochi Olimpici invernali. A New York, con un percorso cittadino fra le strade di Manhattan, si farebbe invece tappa a partire dal 2013.

"Perderemo alcune gare, questo è sicuro", ha dichiarato il boss della Formula One Management al magazine Autocar. "Ci sono alcuni eventi che possiamo escludere senza grossi problemi. Ho già discusso in questi paesi per vedere cosa si può fare".

Non c'è dubbio che al momento l'ipotesi più probabile sia la cancellazione di uno dei round spagnoli (Barcellona e Valencia), essendo oggi il paese l'iberico l'unico ad ospitare due GP.


Stop&Go Communcation

Sempre molto attento a esplorare nuovi scenari e nuovi mercati, Bernie Ecclestone ha dichiarato che la Formula 1 può presto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-090410-02.jpg Bernie Ecclestone: “Salteranno alcuni degli attuali Gran Premi per far posto a nuove location”