Bernie Ecclestone ha puntato il mirino sul Sudafrica affinchè possa tornare nel calendario di Formula 1 entro i prossimi anni. Il boss del Circus spera che il successo dei Mondiali di calcio appena conclusi porti ad un maggiore interesse per la realizzazione di un nuovo circuito di Formula 1 nel paese, anche se per ora il discorso non ha ancora trovato risvolti pratici, come ha spiegato ai microfoni della BBC: “È vero, l’Africa è un altro continente in cui dovremmo portare lo spettacolo dei Gran Premi e sarebbe bello riuscire ad abbracciare tutto il mondo. Per ora in ogni caso è più importante concludere le trattative in Russia”.

“L’Africa per ora è limitata soltanto a chi è coinvolto nella F1 per business, mentre la Russia ha un bacino di tifosi più ampio. Staremo a vedere”. Riguardo alle possibili location dove costruire un impianto che possa raccogliere l’eredità di Kyalami (che ospitò per l’ultima volta il campionato nel 1993), Ecclestone ha affermato: “Abbiamo intrattenuto per lungo tempo contatti in Sudafrica e le possibilità non mancano. Per ora abbiamo due alternative nei pressi di Città del Capo, e il tempo richiesto per il completamento dei lavori sarebbe di circa tre anni”.

Il numero 1 della FOM è soddisfatto per la continua espansione degli orizzonti della categoria: “Il calendario di Formula 1 è in rapida crescita grazie all’introduzione del Gran Premio sudcoreano di quest’anno. L’India arriverà nel 2011 e gli Stati Uniti sono pronti a tornare nel 2012”.

Jacopo Martina


Stop&Go Communcation

Bernie Ecclestone ha puntato il mirino sul Sudafrica affinchè possa tornare nel calendario di Formula 1 entro i prossimi anni. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-120710-011.jpg Bernie Ecclestone pensa al ritorno in Sudafrica nei prossimi anni: “Prima però c’è la Russia”