Bernie Ecclestone è contrario al futuro arrivo dei motori turbo a quattro cilindri: secondo il gran capo del Circus, questo cambio tecnico potrebbe risultare addirittura dannoso per l’immagine della F1.

“Sono totalmente contrario a questo nuovo regolamento”, ha dichiarato ad Australian Associated Press. “Non ne abbiamo bisogno. Se è davvero così importante, dovremmo vederlo su vetture turismo”.

“Per il resto si tratta semplicemente di pubbliche relazioni, nulla a che vedere con il mondo della F1. Questi cambiamenti sono destinati a diventare terribilmente pesanti per la categoria; sono sicuro che gli organizzatori perderanno una grossa fetta di pubblico, e che noi perderemo la copertura televisiva”.

“Ho parlato con numerose persone di diversi ambiti, e penso che ci siano due cose davvero importanti per la F1: una è la Ferrari, l’altra è il rombo delle macchine. La gente lo ama e ne è entusiasta. Nemmeno io credevo contasse così tanto, soprattutto per il pubblico femminile”.

Ecclestone ha confessato di essere in contrasto sulla questione con Jean Todt, presidente della FIA. “Lui non è un promoter e non deve vendere il prodotto F1. Onestamente su questo siamo un po’ ai ferri corti, io non vedo ragioni di cambiare. Abbiamo il KERS e si è pensato che questo avesse risolto il problema che il campionato non fosse abbastanza attento all’ambiente…”.


Stop&Go Communcation

Bernie Ecclestone è contrario al futuro arrivo dei motori turbo a quattro cilindri: secondo il gran capo del Circus, questo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-180311-03.jpg Bernie Ecclestone non vuole i motori turbo a 4 cilindri