In seguito alle piccate dichiarazioni rilasciate da Max Mosley circa un eventuale futuro della F.1 senza la Ferrari, particolarmente scontenta per la recente approvazione del ‘budget cap’ in chiave 2010, non si è fatta attendere la risposta di Bernie Ecclestone, prontamente accorso sulla ribalta per smentire almeno in parte le affermazioni del presidente della Federazione Internazionale. 

 

Cosa penso di un possibile abbandono della Ferrari a causa dell’introduzione del ‘budget cap’ nel 2010? – ha sbottato Ecclestone – E’ ridicolo, un’ipotesi del genere non si può nemmeno prendere in considerazione. Semplicemente Luca Cordero di Montezemolo ha commesso la leggerezza di trascinare Mosley su di un terreno a lui molto caro, quello del dibattito. Max è una persona intelligente e in certi campi non si può pensare di batterlo”.

 

Deciso a proteggere gli interessi di un team storico oltre che molto influente in F.1 come la Ferrari, Mister E non ritiene comunque di dover attuare una marcia indietro per quanto concerne il tetto massimo di spesa pari a 40 milioni di sterline. “Mi sembra di capire che tutti siano favorevoli al ‘budget cap’, anche la Ferrari, si tratta solo si limare alcuni dettagli per guadagnare la loro piena fiducia”.

 

Ecclestone si mostra almeno per il momento irremovibile sulla questione del doppio regolamento, che rischia di fare ulteriormente infuriare i cosiddetti top team, abituati a spendere cifre notevoli nello sviluppo delle rispettive vetture. “Le discussioni in merito alle concessioni riservate ai team che aderiranno al ‘budget cap’ hanno creato un po’ di agitazione nel paddock, ma sinceramente non credo si tratti di problemi insormontabili”.

 

Ermanno Frassoni 


Stop&Go Communcation

In seguito alle piccate dichiarazioni rilasciate da Max Mosley circa un eventuale futuro della F.1 senza la Ferrari, particolarmente scontenta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/bernie2.jpg Bernie Ecclestone intende proteggere la posizione della Ferrari in chiave 2010