Lo spettacolo visto durante l’ultimo Gran Premio d’Ungheria ha cambiato i piani nella mente di Bernie Ecclestone.

Il grande capo della FOM ha chiarito che la Formula Uno, al contrario della decisione presa dallo Strategy Group, non attuerà la ripartenza da fermi dopo un regime di safety car. Ecclestone
ha precisato che si tratta di una regola stupida di cui il Circus può tranquillamente fare a meno.

Bernie ha inoltre smentito l’arrivo di Flavio Briatore come responsabile del neo “Popularity Working Group”, chiarendo la Formula Uno può risolvere i propri problemi anche da sola. Con ogni probabilità, questa task force sarà guidata da Chris Horner, Luca Cordero di Montezemolo, Vijay Mallya e Toto Wolff.

Ecco le parole di Bernie Ecclestone: “Dovranno sparire tutte quelle regole stupide e inutili degli ultimi anni. C’è infatti bisogno di maggior semplicità e di un ruolo più importante dei piloti”.

Ha proseguito: “Già abbiamo avvisato i commissari di non intervenire in maniera eccessiva. Non è giusto che chi è in gara si debba costantemente preoccupare di ciò che deve o non deve fare”.

Su Briatore ha concluso: “Flavio? Non abbiamo bisogno di lui, possiamo risolvere i nostri problemi anche da soli. Per quanto concerne poi l’inserimento della ripartenza da fermi dopo la safety car ho cambiato idea. Quanto visto a Budapest è stato sufficientemente soddisfacente”.

 

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94


Stop&Go Communcation

Bernie Ecclestone boccia le ripartenze da fermo e scarica Flavio Briatore.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/ecclestone-1024x729.jpg Bernie Ecclestone boccia la ripartenza da fermi