Solamente sette giorni ed il Mondiale di Formula 1 sarà pronto ad accendere i motori con la prima corsa in Australia. Tutti i favori del pronostico, dopo un 2011 che ha praticamente rasentato la perfezione, sono rivolti verso Sebastian e la Red Bull. Tuttavia chi spera che la battaglia possa essere nettamente più avvincente è Bernie Ecclestone, il Patron del Circus, che punta ad un grande spettacolo per attrarre l’interesse del pubblico e dei media.

A chi chiede a Ecclestone se possa ottenere il terzo Titolo consecutivo come Fangio e Schumacher, fa capire bene il suo pensiero: “La mia idea è che lui possa ottenere ancora il Mondiale – ha detto – Quali punti contro questa opzione? Penso che chiunque altro sarebbe una sorpresa. I test pre-stagione hanno parlato una lingua abbastanza chiara: la Red Bull sembra ancora supercompetitiva e Sebastian è ancora 24enne, dunque ha un enorme potenziale da sfruttare in futuro. Realisticamente ogni cosa indica Seb come favorito. Possiede tutto quanto necessita: passione, talento, zelo ed una mente chiara, ed infine odia perdere”.

Quindi, nonostante i timori di un replay del 2011, è inutile nascondere il ruolo di favorito del tedesco: “Potrei immaginare che batta i record di Michael (Schumacher, ndr) – ha proseguito – Solo nel backgammon deve metterci una dose di allenamento extra, ma sta imparando con ogni gioco (detto in modo scherzoso, ndr). Tornando alle speranze per il 2012, mi auguro che la McLaren sia più veloce di quanto visto all’inizio della passata stagione e possa combattere per la vittoria sin dall’inizio. La Mercedes mi sta sembrando abbastanza competitiva, dunque li metto nella mia lista degli osservati speciali. Se dovessi scommettere ora, starei con Sebastian Campione del Mondo, Mark Webber 2° ed uno dei piloti McLaren, probabilmente Lewis Hamilton, 3°”.

Bernie poi è passato inevitabilmente a parlare della Ferrari, attesa al riscatto: “Il nuovo corso della Rossa non darà inizio a nuove vittorie, perché i problemi della Ferrari non hanno nulla a che vedere con il nuovo management – ha aggiunto a proposito – Sono assolutamente sicuro di ciò. Vedo problemi dal punto di vista tecnico, nel settore aerodinamico. Invece di licenziare qualcuno preferirebbero assumere qualcun altro, Adrian Newey! Per quanto riguarda poi Felipe (Massa, ndr), una cosa è chiara, che non è davvero benedetto dalla fortuna, però è veloce. Piuttosto penso che ora sia una questione di alternative alla Ferrari: chi dei piloti disponibili è più rapido di Felipe? Non vedo nessuno. Tuttavia sono sicuro che Robert Kubica siederebbe adesso in Ferrari se non avesse avuto quell’incidente assolutamente terribile”.

Infine Ecclestone ha parlato degli altri rivali: “Ritengo che Kimi Raikkonen sia un’aggiunta sotto ogni aspetto – ha concluso – Molto dipenderà dalla vettura e se manterrà alta la motivazione. Speriamo che rimanga così come è sembrato attualmente. Se Michael Schumacher avrà una monoposto competitiva, allora potrà stupire. Spero che sia questo il caso, per lui e tutti i suoi fan. È ancora un grosso nome e tutti avremmo benefici da uno Schumacher vincente piuttosto che da uno Schumacher battuto. Per quanto riguarda la McLaren, il talento di Lewis è rimasto intatto. L’anno scorso probabilmente è stato un po’ instabile e ciò l’ha portato a non mostrare il suo vero potenziale. Dall’altra parte Jenson ha invece estratto il massimo, finendo così davanti al compagno. Oso prevedere che se entrambi mostreranno tutte le loro capacità, Lewis starà davanti a Jenson perché in generale è più veloce”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Solamente sette giorni ed il Mondiale di Formula 1 sarà pronto ad accendere i motori con la prima corsa in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-110312-ecclestone.jpg Bernie Ecclestone a tutto tondo sulla stagione 2012: “Vettel può fare tris!”