I grandi campioni si vedono proprio in giornate come queste: Lewis Hamilton si prende una spettacolare pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna, rifilando quasi tre decimi al compagno di squadra Rosberg con un giro semplicemente perfetto.

L’inglese, che arriva da un periodo senz’altro non positivo, aveva sprecato il suo primo tentativo con un grosso bloccaggio alla curva 10: ma proprio quando sembrava aver subito la pressione del compagno di squadra (in quel momento in pole provvisoria) una volta di troppo, Hamilton ha messo in pista tutto il suo talento prendendosi una decisiva pole position.

Si accontenta quindi della prima fila Rosberg, in un duello Mercedes che per la prima volta in questo week-end ha dimostrato tutto il potenziale delle monoposto tedesche: ci sono ben quattro decimi tra loro e il resto del gruppo, un divario mai riscontrato nelle prove libere.

Sopratutto, però, ad inseguire la Mercedes non c’è la Ferrari: la scuderia di Maranello ha deluso le aspettative, conquistando l’intera terza fila con Raikkonen quinto e Vettel sesto. Davanti ai Ferraristi hanno chiuso i due Red Bull, con Ricciardo davanti a Verstappen.

Scivola indietro la Williams, non molto brillante sul circuito che ha ospitato la sua ultima vittoria in Formula 1: oggi Bottas è solo settimo, davanti alla Toro Rosso di Sainz e alla Force India di Perez.

Si può sorridere, invece, in casa McLaren Honda: Fernando Alonso, decimo, ha portato la scuderia per la prima volta in Q3 dal GP di Abu Dhabi 2014. Per la Honda, è la prima qualifica in Top 10 dal suo rientro in Formula 1 un anno fa.

La vettura gemella di Jenson Button ha sfiorato l’impresa fermandosi al dodicesimo posto, dietro alla seconda Force India con Hulkeberg.
Fuori in Q2 anche Kvyat, che oggi è l’unico della famiglia Red Bull a rimanere fuori dalla Top 10: il russo ha preceduto le Haas di Grosjean e Gutierrez, separati dalla Renault di Magnussen.
Eliminato in Q1, invece, Palmer: il pilota inglese con la seconda REnault ha preceduto un deludente Felipe Massa, solo diciottesimo davanti alle Sauber di Ericcson e Nasr e alle Manor di Wehrlein e Haryanto.

GP Barcellona, Qualifiche – Classifica:
1. Lewis Hamilton      – Mercedes          – 1:22.000
2. Nico Rosberg      – Mercedes          – 1:22.280
3. Daniel Ricciardo      – Red Bull Racing          – 1:22.680
4. Max Verstappen      – Red Bull Racing          – 1:23.087
5. Kimi Räikkönen      – Ferrari          – 1:23.113
6. Sebastian Vettel      – Ferrari          – 1:23.334
7. Valtteri Bottas      – Williams          – 1:23.522
8. Carlos Sainz      – Toro Rosso          – 1:23.643
9. Sergio Perez      – Force India          – 1:23.782
10. Fernando Alonso      – McLaren      – 1:23.981

11. Nico Hulkenberg      – Force India      – 1:24.203
12. Jenson Button      – McLaren      – 1:24.348
13. Daniil Kvyat      – Toro Rosso          – 1:24.445
14. Romain Grosjean      – Haas          – 1:24.480
15. Kevin Magnussen      – Renault          – 1:24.625
16. Esteban Gutierrez      – Haas          – 1:24.778

17. Jolyon Palmer      – Renault      – 1:24.903
18. Felipe Massa      – Williams      – 1:24.941
19. Marcus Ericsson      – Sauber      – 1:25.202
20. Felipe Nasr      – Sauber      – 1:25.579
21. Pascal Wehrlein      – Manor      – 1:25.745
22. Rio Haryanto      – Manor      – 1:25.939

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

I grandi campioni si vedono proprio in giornate come queste: Lewis Hamilton si prende una spettacolare pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/spa_2016_qual_hamilton.jpg Barcellona, Qualifiche: Hamilton spaziale, prima fila tutta Mercedes!