Lewis Hamilton e Nico Rosberg: l’ennesima puntata del derby Mercedes si è appena conclusa al Montmelò, dove l’inglese ha strappato la pole position e Nico Rosberg ha completato la prima fila per le frecce d’argento fermandosi a meno di due decimi dal compagno di quadra.

Il dominio nelle prove libere è stato l’ovvio preambolo ad una qualifica letteralmente dominata dagli uomini in grigio, con gli avversari tenuti sempre a distanza di sicurezza e mai in grado di insidiare i tempi Mercedes.

Il primo degli inseguitori è Daniel Ricciardo, a otto decimi da Rosberg, che è riuscito nell’impresa di non rimanere impantanato al centro della Top 10, dove distacchi ridotti hanno compresso molte squadre come Williams, Lotus, McLaren e Ferrari.

La prima fila è completata da Bottas, che ha spinto la sua Williams al quarto posto davanti all’ottima Lotus di Grosjean: tanti i rimpianti per Maldonado, che è finito a muro al suo primo giro in Q1 causando la prima delle due bandiere rosse che hanno spezzettato la qualifica odierna.

L’altro stop è arrivato durante la Q3 per dare modo ai commissari di rimuovere la seconda Red Bull, quella di Sebastian Vettel, accostata a bordo pista per un nuovo problema tecnico, che ha piantato il tedesco alla base della Top 10.

Male anche la Ferrari: l’affidabilità è l’unica nota positiva dopo il sesto e settimo posto rispettivamente di Raikkonen ed Alonso: trentasei millesimi di differenza tra i due, ma quasi due secondi di ritardo da Hamilton sono veramente troppi sopratutto se comparati al risultato delle terze prove libere.

Dietro alle rosse chiude solo la McLaren di Jenson Button, che sul traguardo ha preceduto la Williams di Felipe Massa.

Fuori in Q2 la Sauber di Hulkenberg e la Force India di Perez, escluse davanti a Kvyat e Gutierrez. Non sono scesi in pista, invece, né Magnussen (problemi tecnici sulla sua McLaren), né Vergne, visto che dovrà scontare un arretramento di dieci posizioni in griglia per la gomma persa venerdì mattina.

Impossibile per il francese, quindi, elevarsi dall’ultima posizione domani in schieramento: la seconda Toro Rosso si schiererà così dietro a Sutil, che ha preceduto i piloti dei piccoli team con Chilton e Bianchi davanti ad Ericsson e Kobayashi.

Il dominio Mercedes aspetta la conferma nella gara di domani: semaforo verde tra meno di ventiquattr’ore, alle 14:00 di domani.

Barcellona, Qualifiche – Classifica
1. Lewis Hamilton Mercedes – 1:25.232
2. Nico Rosberg Mercedes – 1:25.400 – +0.168
3. Daniel Ricciardo Red Bull-Renault – 1:26.285 – +1.053
4. Valtteri Bottas Williams-Mercedes – 1:26.632 – +1.400
5. Romain Grosjean Lotus-Renault – 1:26.960 – +1.728
6. Kimi Raikkonen Ferrari – 1:27.104 – +1.872
7. Fernando Alonso Ferrari – 1:27.140 – +1.908
8. Jenson Button McLaren-Mercedes – 1:27.335 – +2.103
9. Felipe Massa Williams-Mercedes – 1:27.402 – +2.170
10. Sebastian Vettel Red Bull-Renault

11. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes – 1:27.685 – +1.597
12. Sergio Perez Force India-Mercedes – 1:28.002 – +1.914
13. Daniil Kvyat Toro Rosso-Renault – 1:28.039 – +1.951
14. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari – 1:28.280 – +2.192
15. Kevin Magnussen McLaren-Mercedes – senza tempo
16. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Renault – senza tempo

17. Adrian Sutil Sauber-Ferrari – 1:28.563 – +1.799
18. Max Chilton Marussia-Ferrari – 1:29.586 – +2.822
19. Jules Bianchi Marussia-Ferrari – 1:30.177 – +3.413
20. Marcus Ericsson Caterham-Renault – 1:30.312 – +3.548
21. Kamui Kobayashi Caterham-Renault – 1:30.375 – +3.611
22. Pastor Maldonado Lotus-Renault – senza tempo

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Anche in Spagna è sempre derby Mercedes, che intanto infila la quinta pole consecutiva quest’anno: Hamilton precede Rosberg, Ricciardo primo degli altri.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/spa_2014_qual_hamilton.jpg Barcellona, Qualifiche – Hamilton infila la quinta pole consecutiva per la Mercedes