Sebastian Vettel ha chiuso davanti a tutti la seconda sessione di prove libere a Barcellona: il tre volte campione del mondo è stato il più veloce nei novanta minuti di prove del pomeriggio, precedendo Fernando Alonso e Mark Webber per una manciata di centesimi e dipingendo una sessione di qualifica che è facile prevedere sarà tiratissima.

Oltre alla Top 3, racchiusa in meno di nove centesimi di secondo, i primi sette piloti sono fermi in poco meno di sei decimi a dimostrazione che sul giro singolo sono in molti a potersi giocare la pole position in palio domani: c’è senz’altro la Lotus, al quarto posto con Raikkonen, e non si può contare fuori la Mercedes, in sesta e settima posizione con Hamilton e Rosberg che tenteranno di proseguire la striscia di due pole consecutive ottenute nelle ultime due gare.

Con la sessione della mattina “rovinata” dalla pioggia, la seconda sessione di prove libere è stata anche l’occasione per effettuare dei long run e verificare la durata delle gomme Pirelli: è sui tempi con la macchina piena di carburante che la Ferrari ha mostrato un passo di gara nettamente superiore rispetto agli avversari, ponendo l’accento sulle prove comparative tra le due mescole con Massa ed Alonso attivissimi in pista con oltre settanta giri coperti in due tra gomme medie e dure. Il comportamento delle Pirelli sarà ancora una volta decisivo, e già desta qualche preoccupazione lo scoppio in pieno rettilineo della posteriore sinistra di Paul di Resta, che ha dovuto parcheggiare la sua Force India nel finale della sessione per una foratura che molto ha ricordato quella subìta da Felipe Massa tre settimane fa in Bahrain.

Di Resta ha comunque chiuso la sessione col decimo tempo, dietro al compagno di squadra Sutil e alla Toro Rosso di Vergne. Il francese, molto veloce nella mattinata, occupa la nona posizione, poco più di un decimo meglio del compagno di squadra Ricciardo, undicesimo davanti alle McLaren di Button e Perez.

Più staccata la Williams, con Bottas quattordicesimo e Maldonado, vincitore qui al Montmelò un anno fa, solo sedicesimo: tra i due, la Sauber di Nico Hulkenberg. L’altra vettura elvetica è addirittura in diciassettesima posizione, con Gutierrez davanti a Grosjean, Van der Garde, Bianchi, Pic e Chilton.

Classifica

1. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1:22.808s
2. Fernando Alonso – Ferrari – 1:22.825 – +0.017
3. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1:22.891 – +0.083
4. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1:23.030 – +0.222
5. Felipe Massa – Ferrari – 1:23.110 – +0.302
6. Lewis Hamilton – Mercedes – 1:23.140 – +0.332
7. Nico Rosberg – Mercedes – 1:23.398 – +0.590
8. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – 1:23.840 – +1.032
9. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1:24.058 – +1.250
10. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:24.104 – +1.296
11. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1:24.175 – +1.367
12. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:24.306 – +1.498
13. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – 1:24.854 – +2.046
14. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1:24.888 – +2.080
15. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – 1:25.167 – +2.359
16. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:25.321 – +2.513
17. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – 1:25.441 – +2.633
18. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:25.851 – +3.043
19. Giedo van der Garde – Caterham-Renault – 1:25.963 – +3.155
20. Jules Bianchi – Marussia-Cosworth – 1:26.078 – +3.270
21. Charles Pic – Caterham-Renault – 1:26.930 – +4.122
22. Max Chilton – Marussia-Cosworth – 1:26.970 – +4.162

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Sebastian Vettel è il più veloce nelle seconde prove libere in Spagna: Alonso, però, insegue a meno di 2 centesimi e sul passo gara sembra imbattibile

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/f1-vettel-redbull-100513-01.jpg Barcellona, Libere 2: Vettel precede tutti sul giro singolo, la Ferrari punta sul passo gara