Fernando Alonso trionfa al Gran Premio di Spagna: il pilota asturiano della Ferrari ha letteralmente dominato la sua gara di casa con una domenica di altissimo livello, iniziata con la partenza dalla terza fila e conclusa con la bandiera giallorossa della Spagna sventolata dall’abitacolo della Ferrari numero 3 dopo una straordinaria vittoria.

Alonso ha costruito il suo successo fin dalla partenza, come spesso accade, infilando all’esterno della curva 3 Hamilton e Raikkonen: una mossa che si rivelerà decisiva non tanto per il pilota della Mercedes, che come il poleman Rosberg tracollerà col passare dei giri, quanto per la possibilità fin da subito di mettersi alle spalle il pilota finlandese della Lotus, anche oggi velocissimo.

Raikkonen, autore di una gara con tre fermate ai box rispetto alle quattro di tutte le altre vetture, ha chiuso al secondo posto il suo Gran Premio, separando proprio le Ferrari sul podio: al terzo posto chiude infatti Felipe Massa, oggi interprete straordinario delle gomme Pirelli e capace di risalire dal fondo della Top 10 ad un podio che mancava da tantissimo tempo.

Medaglia di legno, invece, per Sebastian Vettel: il tedesco, dopo i primi giri in cui sembrava in grado di lottare per la vittoria, ha poi tentato di mettere in pista una gara a tre soste dovendo però cedere quando il consumo delle gomme Pirelli lo ha sorpreso nelle fasi centrali del GP. Vettel ha così perso la possibilità di giocarsi la posizione con Massa, chiudendo quarto davanti al compagno di squadra Webber.

Solo sesto Nico Rosberg, precipitato dalla pole position fino ad oltre un minuto di ritardo dal leader: vittima ancora una volta di una Mercedes che divora le gomme in gara, e per di più costretto dalla strategia a fare sole tre soste, il pilota tedesco ha ringraziato la bandiera a scacchi che gli ha risparmiato il sorpasso anche da Paul di Resta, sotto il secondo di ritardo sul traguardo e alla fine settimo dopo una bella gara.

Ultimi tra i non doppiati i due piloti McLaren, con Button ottavo e Perez nono, con una vettura ancora molto sbiadita nonostante i tanti aggiornamenti portati qui a Barcellona.

L’ultimo punto a disposizione se lo sono contesi in volata due giovani piloti oggi sicuramente protagonisti di grandi prestazioni: Daniel Ricciardo, alla fine decimo, ed Esteban Gutierrez, undicesimo a tre decimi dal collega della Toro Rosso dopo essere partito addirittura dalla diciannovesima posizione.

Il pilota della Sauber ha preceduto un arrabbiatissimo Lewis Hamilton, solo dodicesimo dopo essere partito dalla prima fila e penalizzato da un consumo gomme che definire eccessivo è un eufemismo: l’inglese ha preceduto Adrian Sutil, fuori dalla zona punti ancora una volta per un problema al pit-stop.
Dietro al pilota della Force India, Pastor Maldonado e Nico Hulkenberg pagano i rispettivi drive trough subìti in gara, il primo per aver superato il limite di velocità in corsia box ed il secondo per un “unsafe release” che lo ha portato a collidere con Vergne in pit-lane.

Dietro ai due, la Williams di Bottas, l’unica Catheram al traguardo con Pic (Van der Garde ha invece perso una ruota ed è stato costretto al ritiro) e le Marussia di Bianchi e Chilton.

Tre i ritirati: oltre a Van der Garde, come detto, out prima della bandiera a scacchi anche Vergne, che ha fermato la sua Toro Rosso ai box per problemi tecnici, e Grosjean, che ha visto rompersi una sospensione posteriore della sua Lotus dopo pochi giri di gara.

La Formula 1 tornerà in pista tra una settimana e mezza: giovedì 23 Maggio, infatti, le prime prove libere del Gran Premio di Montecarlo.

Classifica

1. Fernando Alonso – Ferrari –
2. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – +0’09″03
3. Felipe Massa – Ferrari – +0’26″0
4. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – +0’38″2
5. Mark Webber – Red Bull-Renault – +0’47″9
6. Nico Rosberg – Mercedes – +1’08″0
7. Paul Di Resta – Force India-Mercedes – +1’08″9
8. Jenson Button – McLaren-Mercedes – +1’19″5
9. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – +1’21″7
10. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – + 1 Giro
11. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – + 1 Giro
12. Lewis Hamilton – Mercedes – + 1 Giro
13. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – + 1 Giro
14. Pastor Maldonado – Williams-Renault – + 1 Giro
15. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – + 1 Giro
16. Valtteri Bottas – Williams-Renault – + 1 Giro
17. Charles Pic – Caterham-Renault – + 1 Giro
18. Jules Bianchi – Marussia-Cosworth – + 2 Giri
19. Max Chilton – Marussia-Cosworth – + 2 Giri

Ritirati
Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – Problemi tecnici
Giedo van der Garde – Caterham-Renault – Perdita del pneumatico posteriore sinistro
Romain Grosjean – Lotus-Renault – Rottura della sospensione

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Fernando Alonso trionfa al Gran Premio di Spagna: il pilota asturiano della Ferrari ha preceduto Raikkonen e Massa sul podio, Vettel è quarto.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/spagna_2013_gara_alonso.jpg Barcellona, Gara: Alonso è Re di Spagna, trionfa davanti a Raikkonen e Massa