È ormai divenuto praticamente ufficiale: le strade di Andy Soucek e della Virgin Racing si sono separate. Arrivato in qualità di terzo pilota in sostituzione di Alvaro Parente, che non era riuscito a trovare il budget necessario, il driver spagnolo non ha mai avuto l’opportunità di guidare la VR-01, sia nei test invernali che durante le prove libere dei Gran Premi, rilevando momentaneamente uno dei titolari come fatto ad esempio da Hispania, Force India e Lotus.

Proprio il desiderio di scendere in pista aveva già spinto il campione in carica della F2 a ritentare l’avventura in Superleague Formula, in cui si era cimentato nel 2008. “Ho chiesto alla squadra l’opportunità di competere in altre categorie e hanno accettato. A luglio sono rientrato in Superleague e mi sto divertendo molto”, commenta il madrileno, che a Zolder e Brands Hatch ha difeso i colori dello Sporting Lisbona.

“Al momento preferisco gareggiare ad un livello più basso, piuttosto che rimanere alla Virgin in attesa di qualcosa che potrebbe non arrivare mai”. Soucek ha tuttavia sottolineato che, a dispetto delle indiscrezioni circolate, l’addio al team inglese è avvenuto “di comune accordo”, senza tensioni e non a causa di mancati pagamenti. “Ci siamo divisi in maniera amichevole”.

“Questa esperienza mi ha permesso di capire come arrivare in Formula 1. A loro auguro il meglio, e viceversa”.

Quali sono i piani per il proseguimento della stagione? “Vorrei rimanere in Superleague, ma ho anche altre opzioni. Mi piacerebbe ritornare in GP2, ma solo a patto di avere una macchina competitiva. In questo modo potrei far bene e mostrare il mio potenziale. Per ora comunque nessuna scuderia mi ha contattato”. Il sogno di approdare in F1, ovviamente, non è tramontato. “La mia priorità è restare nell’orbita di questo ambiente, per il 2011 cercherò di trovare un sedile da titolare”.

Dal canto suo, la Virgin potrà ancora contare sull’altro collaudatore Luiz Razia.


Stop&Go Communcation

È ormai divenuto praticamente ufficiale: le strade di Andy Soucek e della Virgin Racing si sono separate. Arrivato in qualità […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-120810-031.jpg Andy Soucek: “La separazione dalla Virgin è avvenuta in maniera amichevole. Preferisco correre in categorie inferiori”