La notizia è arrivata nella serata di ieri, secondo il fuso orario americano. Il Cypher Group, consorzio statunitense che aveva annunciato la propria candidatura ad entrare come 13esimo team di Formula 1 nel 2011, si è chiamato fuori dal processo di selezione della FIA, come accaduto nelle scorse settimane per la ART Grand Prix. Alla base di questa decisione la presa di coscienza di un budget non all’altezza della situazione, come si legge nel comunicato ufficiale diffuso.

“Non è stata una scelta semplice, ma è stata compiuta nel rispetto della Formula 1 e dei nostri leali supporter. Rimaniamo comunque completamente concentrati nello sviluppare una squadra credibile e sostenibile per il futuro, e in questi mesi siamo stati in grado di raccogliere una considerevole quantità di sponsor”, ha dichiarato la scuderia con base a Charlotte (North Carolina), proprio come la USF1.

“Il Cypher Group sta rivalutando i propri progetti e opportunità per centrare più avanti l’obiettivo di entrare nel Mondiale. Vogliamo ringraziare i nostri fans per il loro sostegno e la loro comprensione”. La compagine a stelle e strisce aveva trovato un preaccordo con Jonathan Summerton (ex A1GP e ora in Indy Lights) per uno dei due sedili, mentre per l’altro volante si era fatto addirittura il nome di Nelson Piquet Jr.

A questo punto rimangono in corsa Epsilon Euskadi, Durango/Villeneuve e Stefan GP. La Federazione dovrebbe esprimere il proprio verdetto nelle prossime settimane.


Stop&Go Communcation

La notizia è arrivata nella serata di ieri, secondo il fuso orario americano. Il Cypher Group, consorzio statunitense che aveva […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-310710-011.jpg Anche il Cypher Group ritira la propria candidatura come 13esimo team del Mondiale 2011 di Formula 1