In tempo di mercato, è la Toyota la squadra più chiacchierata del momento in F.1. Vuoi per il quasi sicuro allontanamento di Ralf Schumacher, vuoi per la necessità assoluta di rimediare nel 2008 ad un'annata sotto le aspettative (obbiettivo ampiamente alla portata visto il budget), i giapponesi sembrano attirare le attenzioni di molti piloti nel paddock. E così, dopo Rosberg, Sato, Klien, Sutil e Kimi Raikkonen (!!!) un altro nome è stato accostato al sedile del futuro compagno di colori di Jarno Trulli.

Il nome in questione è quello di Timo Glock, leader incontrastato della Gp2 con la iSport, tester della BMW Sauber ed ex terzo pilota Jordan, squadra con la quale disputò quattro GP nel 2004 andando a punti all'esordio sul tracciato di Montreal davanti al compagno di colori, un certo Nick Heidfeld. Il venticinquenne tedesco potrebbe infatti cambiare aria avendo capito che nei piani futuri della casa di Monaco per lui non sembra esserci molto spazio (soprattutto dopo l'esordio sensazionale di Sebastian Vettel a Indianapolis, che potrebbe far sì che la BMW "sponsorizzi" per lui un ingaggio alla Toro Rosso o alla Red Bull per il 2008). La Toyota, alla ricerca di un pilota giovane e poco costoso, potrebbe fare al caso suo, soprattutto visto che un driver teutonico farebbe comodo ai nipponici, che guardano sempre con grande interesse al mercato tedesco e, silurando Schumi jr, questo elemento in seno al team verrebbe meno.

Glock, da parte sua, ha le prestazioni di Rosberg nel 2005 ed Hamilton nella stagione in corso a spianargli la strada, dato che entrambi sono approdati alla massima serie da campioni della Gp2, titolo che difficilmente sfuggirà al pilota della iSport nella stagione in corso, visto anche l'esito dei recenti test di Le Castellet.


Stop&Go Communcation

In tempo di mercato, è la Toyota la squadra più chiacchierata del momento in F.1. Vuoi per il quasi sicuro […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Ralf-Schumacher-20.06.071.jpg Anche Glock in fila per la Toyota