Dopo la prima notte di ricovero all’ospedale General de Catalunya, a seguito dell’incidente avvenuto ieri sulla pista di Barcellona, sono state effettuate TAC e risonanza magnetica sul pilota spagnolo.

Gli esiti degli esami sono incoraggianti: esclusi danni permanenti, ma Alonso resterà ugualmente almeno un’altra giornata sotto osservazione, allo scopo di monitorare la sua situazione clinica nelle prossime ore.

Sulle cause dell’incidente, nel frattempo, permane un alone di mistero: il manager del pilota della McLaren ha tirato in ballo il vento, ma il sostanziale silenzio della scuderia inglese lascia la sensazione che possa essere avvenuto qualcosa di anomalo, nonché serio, sulla vettura di Fernando.

Nemmeno una prima analisi dei dati della monoposto ha contribuito a dissipare i dubbi: la forza laterale al momento dell’impatto risulterebbe essere pari a 15G, un valore piuttosto elevato considerando sia la velocità a cui Alonso stava viaggiando, stimata intorno ai 150 km/h, sia l’angolazione con cui la MP4-30 è andata a sbattere. Ventilata l’ipotesi di problemi di natura elettrica, ma al momento non vi è alcun fondamento certo.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Gli esami effettuati sul pilota spagnolo, che resterà ancora sotto osservazione, hanno dato esiti confortanti.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/02/Alonso02.jpg Alonso, esclusi danni permanenti