Non è certo soddisfatto Fernando Alonso dopo il quinto posto ottenuto in qualifica questa mattina. Lo spagnolo ha ammesso la netta superiorità di Red Bull e McLaren, ma ha dovuto fare i conti anche con il balzo in avanti compiuto dalla Mercedes, che ha piazzato Nico Rosberg in quarta posizione.

“Non mi aspettavo molto di più da questa qualifica. Il quinto e il sesto posto rappresentano il massimo cui potessimo aspirare in queste condizioni” – ha esordito, deluso, Fernando – “della Red Bull e della McLaren sapevamo già, qui abbiamo visto anche un miglioramento della Mercedes quindi la situazione era ancora più difficile. Stiamo cercando di migliorare la nostra prestazione: siamo una grande squadra e sappiamo come reagire. Ieri abbiamo provato qualche nuova soluzione ma è ancora presto per usarla in gara: speriamo di fare un passo avanti importante in Turchia”.

Il due volte campione del mondo ha comunque voluto, come suo solito, rincuorare la squadra, facendole i complimenti per come sono state gestite le qualifiche (anche nei precedenti GP), nonostante una situazione tutt’altro che facile.

“Voglio dare un dieci alla squadra per come ha saputo gestire le qualifiche in queste prime tre gare: è sempre molto difficile trovare il compromesso fra la necessità di rischiare e quella di essere prudenti e abbiamo visto già diversi errori che sono costati cari a certi piloti in queste tre sessioni” – ha chiuso l’alfiere della Ferrari – “noi in questo momento non dobbiamo inventarci nulla ma, piuttosto, fare le cose semplici. Credo che il podio sia ancora alla nostra portata”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Non è certo soddisfatto Fernando Alonso dopo il quinto posto ottenuto in qualifica questa mattina. Lo spagnolo ha ammesso la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Alonso_16_041.jpg Alonso, deluso, prova a guardare avanti: “Il podio è ancora alla portata”