Il podio ottenuto a Shanghai come punto di svolta, ma lo sviluppo deve essere costante.

James Allison sprona il Cavallino, in vista dell’esordio europeo della F1: “Credo sia sbagliato chiedersi se il vero potenziale della vettura si sia visto in Bahrain o in Cina, per il semplice motivo che non si trattava della stessa vettura. Tra le due gare abbiamo migliorato la monoposto in modo abbastanza significativo”, ha precisato il direttore tecnico della scuderia di Maranello.

Il terzo posto di Fernando Alonso nella trasferta cinese non deve, però, far pensare che il peggio sia alle spalle: “La chiave per una stagione positiva è continuare a migliorare ad ogni gara. Se riusciamo a portare un aumento significativo di prestazione alla nostra monoposto a ciascuna delle prossime gare, continueremo a vedere dei passi avanti e riusciremo finalmente a definire il vero valore della F14 T”.


Stop&Go Communcation

Il direttore tecnico di Maranello fiducioso che il podio di Shanghai non resterà un exploit isolato.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Ferrari05.jpg Allison crede nella Ferrari: “Miglioramenti ad ogni gara”