Quattro volte iridato in F.1, il francese Alain Prost, in corsa per un ruolo di primo piano nella nuova FIA al fianco della lista capitanata da Jean Todt, è convinto che Michael Schumacher abbia preso la decisione giusta rinunciando ad un rientro persino troppo avventato per non mettere a repentaglio la sua salute.  

Il desiderio e la voglia di tornare ci mettono un po’ di tempo a svanire in un pilota – ha spiegato Prost – Michael ed io abbiano appeso il casco al fatidico chiodo con motivazioni diverse, però quando senti di poter essere ancora competitivo, la tentazione di riprovarci è spesso troppo forte”. 

Secondo l’opinione del 54enne transalpino, la scelta compiuta da Schumacher è senz’altro sofferta ma condivisibile: “Se c’erano effettivamente dei rischi, Michael ha fatto bene a rinunciare. Il collo è fondamentale nel momento in cui ci si trova alla guida di una monoposto di F.1, inoltre bisogna vedere se la decisione presa da Schumacher deriva unicamente da un problema fisico, oppure se il tedesco ha intuito di ritrovarsi alle prese con un compito eccessivo per le sue forze, anche sotto il profilo psicologico”. 

Prost non nasconde di essere stato tentato ad un rientro nel 1994, vale a dire un anno dopo la conquista del suo quarto titolo mondiale con la Williams, ma ammette di avere avuto la lucidità necessaria per declinare l’invito: “La McLaren mi fece una proposta per tornare a correre, ma io avevo già annunciato il ritiro definitivo nel ’93. All’epoca svolsi tre giorni di test al volante di una vettura della scuderia di Woking, ma subito mi resi conto che qualcosa non andava. La velocità era quella di prima, ciononostante non me la sarei sentita di reggere di nuovo la pressione di un week-end di gara, i viaggi, le interviste e la lotta per un campionato del mondo. Nel 1995 Todt mi chiamò per affiancare proprio Schumacher, il mio compito sarebbe stato quello di dargli una mano nella rincorsa al titolo, ma per le stesse ragioni rifiutai l’offerta”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Quattro volte iridato in F.1, il francese Alain Prost, in corsa per un ruolo di primo piano nella nuova FIA […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/pro.jpg Alain Prost: “Schumacher ha fatto bene a rinunciare”