Reduce da un piazzamento appena a ridosso della zona punti, Adrian Sutil è pronto per un finale di stagione da protagonista, per i mezzi che ha a sua disposizione, alla ricerca della riconferma in casa Force India. Il tedesco finora ha vissuto una stagione non semplice, anche a causa della presenza ingombrante di un pilota giovane e veloce come Paul Di Resta.

In Corea Sutil spera di cancellare il difficile weekend del 2010: “Lo scorso anno è stato un fine settimana davvero bagnato per tutti noi ma il circuito è stato veramente bello – ha raccontato ai media – Quando arrivammo doveva essere fatto ancora qualche lavoro sui cordoli mancanti, ma la disposizione generale era bella con un buon flusso. Può esser cambiato un po’ quest’anno poiché quasi tutto il tracciato ha generato dossi nelle zone di frenata. Questo è quello che avviene quando hai macchine di Formula 1 che corrono forzatamente sul percorso”.

Successivamente Adrian è sceso nel dettaglio della struttura di Yeongam: “Il primo settore è principalmente rettilinei e tornanti, che è ideale per superare, mentre il secondo ed il terzo settore hanno alcune curve ad alta velocità – ha descritto al termine – Mi sono particolarmente piaciuti i cambi di direzione nelle Curve 7, 8 e 9. E l’ultimo settore ha molti di direzione uno dopo l’altro: un po’ come il settore di Suzuka. Dunque c’è un buon mix di ogni cosa”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Reduce da un piazzamento appena a ridosso della zona punti, Adrian Sutil è pronto per un finale di stagione da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-121011-sutil.jpg Adrian Sutil: “A Yeongam c’è un buon mix di ogni cosa”