Con la RB9 la Red Bull spinge ancora in avanti il proprio limite, ma non taglia i ponti con il passato. A confermarlo è stato il progettista Adrian Newey durante la presentazione avvenuta oggi a Milton Keynes, spiegando come la stabilità regolamentare non abbia richiesto cambiamenti rivoluzionari.

“La novità più significativa non sta nelle regole, ma nelle gomme Pirelli. Si trattava soprattutto di affinare la RB8, questa macchina è una evoluzione. La filosofia è rimasta la stessa”, ha spiegato il geniale tecnico inglese. “La differenza si trova soprattutto nei dettagli, abbiamo rivisto le componenti in cui sentivamo fosse necessario. Lo sviluppo sarà il fattore chiave durante l’anno”.

Proprio in merito ai pneumatici, la Pirelli mescolerà le carte in tavola con mescole più morbide e performante rispetto al 2012. L’ottimale gestione delle coperture rimarrà una delle carte vincenti: “Bisogna continuare a capire il loro funzionamento”, ha constatato Newey. “Lo scorso anno, ogni volta che pensavamo di avercela fatta, emergeva sempre qualche sorpresa. E adesso le gomme sono state comunque riviste”.

Qualche settimana fa era emerso il timore che la Red Bull non fosse in grado di presentare la sua nuova monoposto in tempo per i primi test della stagione, che inizieranno dopodomani da Jerez. Una situazione frutto delle ingenti risorse profuse nell’ultimo campionato per mantenere al vertice la RB8 nella lotta per il titolo.

L’aver rispettato le scadenze, quindi, è stato per Newey il frutto di un “rimacabile impegno. È stata dura sviluppare la macchina dello scorso anno e studiare nel frattempo questa”.


Stop&Go Communcation

Con la RB9 la Red Bull spinge ancora in avanti il proprio limite, ma non taglia i ponti con il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-030213-02.jpg Adrian Newey racconta la nuova Red Bull RB9: “È un’evoluzione, stessa filosofia”