La gestazione del tracciato di Austin si è rivelata piuttosto travagliata fino a questo momento, ma la situazione sembra ora essersi sbloccata: i lavori potrebbero concludersi nel mese di agosto, secondo quanto si legge su Autosport. Geoff Moore, responsabile marketing della società organizzatrice, ha infatti dichiarato: “Si lavora sei giorni a settimana. Gli edifici del paddock hanno già il tetto ed è cominciata la realizzazione della tribuna principale”.

Il Gran Premio degli Stati Uniti, che tornerà in calendario dopo un’assenza che dura dal 2007 (quando la Formula 1 fece la sua ultima apparizione a Indianapolis), è in programma per il 18 novembre. Le tempistiche concedono quindi un buon margine per il completamento del “Circuit of the Americas”.

La scorsa settimana Moore, Steve Sexton (presidente) e Bruce Knox (vicepresidente) hanno intanto avuto modo di aggiornare Bernie Ecclestone sulla situazione, durante un incontro tenutosi a Londra.

Quanto agli aspetti monetari, il costo dell’impianto si aggirerà sui 350 milioni di dollari, 25 dei quali versati dal governo del Texas. Tuttavia, il finanziamento arriverà soltanto dopo la conclusione della gara, in seguito a una valutazione dei benefici riscontrati nell’economia locale. L’obiettivo è di attirare almeno 120 mila spettatori.

Nel 2013 la pista di Austin accoglierà poi il Motomondiale e il campionato australiano V8 Supercars.


Stop&Go Communcation

La gestazione del tracciato di Austin si è rivelata piuttosto travagliata fino a questo momento, ma la situazione sembra ora […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-190112-02.jpg Ad agosto la fine dei lavori sul circuito di Austin